La maledizione del vicesindaco

Nicola Ottaviani viene colto da attacchi di ansia quando dalla maggioranza gli propongono il cambio di vicesindaco. Un ruolo evidentemente delicato e anche sfortunato in questa consiliatura.

All’inizio fu nominato Fulvio De Santis, eletto nel Pdl, anche se non era tra quanti avevano ottenuto più voti. Ma fu scelto il criterio delle “correnti”. Dopo l’esplodere della vicenda Sangalli, Fulvio De Santis si dimise.
Al suo posto fu nominata la dottoressa Nicoletta Anastasio, voluta fortissimamente da Ottaviani. Dopo poco più di un anno, però, la Anastasio ha rassegnato le dimissioni.

Dopo mesi per il ruolo di vicesindaco fu scelto un altro esterno, Francesco Trina, allora braccio di destro di Luca Sellari (Frosinone nel Cuore). Adesso tra Sellari e Trina il feeling non c’è più.

E per Nicola Ottaviani si profila la possibilità del quarto vicesindaco in meno di quattro anni.

Ma se quella poltrona portasse sfiga?

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright