La polemica corre sul telefono: “O stai con noi o con il sindaco”

Lo scontro telefonico tra i consiglieri comunali Necci e Ferretti. Verità o leggenda è il segnale che difficilmente ci sarà un'azione coordinata dell'opposizione al sindaco Natalia.

Franco Ducato

Conte del Piglio (ma non) in Purezza

Un litigio feroce. Secondo le indiscrezioni verificatosi per via telefonica, a margine dell’ultimo consiglio comunale dell’anno; quello che ha sancito, ad Anagni, il passaggio in maggioranza, nella sostanza se non nella forma, di Antonio Necci, per ora esponente di minoranza (ma non si sa ancora per quanto) della lista Medici e ambiente.

È quello che si è verificato qualche giorno fa tra lo stesso Necci e Gianluigi Ferretti, il consigliere comunale di Anagni terra nostra (anche se in provincia fa ancora parte di Fdi). Alla base dello scontro, l’atteggiamento di Necci; che, ancora una volta, si è dimostrato, per così dire, non molto lontano dalle posizioni della maggioranza capitanata da Daniele Natalia. Votando a favore di una serie di robuste variazioni di bilancio portate in consiglio comunale.

Il consigliere Gianluigi Ferretti

Votazioni che avevano generato un dibattito molto serrato. Alla fine del quale però, come detto, Necci, che pure era in minoranza, ha votato a favore. Di qui lo scambio colorito tra i due esponenti della minoranza: “deciditi, una buona volta; se voti con loro vuol dire che la pensi come loro. Allora non perdere tempo e passa in maggioranza!”. Questo il senso delle parole pronunciate da Ferretti nei confronti del consigliere comunale della lista Medici ed ambiente

Parole che hanno l’effetto di rendere, se possibile, ancora più frammentaria l’opposizione in consiglio comunale alla giunta di centrodestra.

La posizione morbida di Necci fa infatti il paio con l’assenza, palesata nello stesso consiglio, di Sandra Tagliaboschi. Che per molti è già in rampa di lancio verso Italia Viva, abbandonando così la postazione del Partito democratico.

L’assessore Carlo Marino

Inevitabile che tutto ciò renda difficile, se non impossibile, un’efficace azione combinata dell’opposizione. Che, non a caso, negli ultimi giorni ad Anagni sta vivendo soprattutto delle azioni di Fernando Fioramonti, ex grillino che, dopo aver fondato il movimento Cittàtrepuntozero, ha iniziato un’azione di critica feroce nei confronti dell’assessore al Bilancio Carlo Marino. Uno dei membri della squadra di governo più discussi.

Tanto che è a lui che molti hanno pensato quando il sindaco Natalia, qualche giorno fa, analizzando l’azione della sua squadra di governo, ha detto, in una intervista rilasciata al quotidiano on line anagnia.com, che “tutti i miei collaboratori saranno giudicati e valutati per i risultati che porteranno a casa”.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright