La sfidante di Di Maio? Viene da Genzano

E’ l’unica parlamentare scesa in campo per sfidare Luigi Di Maio: Elena Fattori, biologa e senatrice è di Genzano di Roma.

 

Rischia seriamente di ottenere la medaglia d’argento in una corsa dall’esito scontato.

 

Attivista sin dal 2010, Fattori siede in tre commissioni al Senato: quelle delle Politiche Ue, quella dell’Agricoltura e quella di Igiene e Sanità. E, in effetti, il passato extra parlamentare della senatrice è tutto in chiave scientifica: ricercatrice presso l’Istituto di Ricerche di Biologia Molecolare, poco prima di essere eletta passò la selezione per entrare pressi i Centri di Ricerca della Comunità Internazionale come esperta biochimica. Ed è proprio sul binario della sanità, e in particolare dei vaccini, che l’attività parlamentare si è distinta negli ultimi mesi con posizioni di forte polemica – anche se lei non si è mai definita no-Vax – nei confronti del decreto voluto dalla ministra Lorenzin.

 

Tre anni fa, a segnare il profilo di fattori erano invece le sue posizioni critiche nei confronti dei vertici pentastellati e, in particolare, sulla scelta di espellere 4 senatori.

 

Una scelta “gestita male“, protestava Fattori che disertò l’assemblea che decretò le 4 espulsioni e, in un lungo post su Facebook. Giunse a invocare la “satyagraha”, la pratica non violenta di gandhiana memoria, per esorcizzare le tensioni interne al Movimento.

 

Poi, col tempo, il suo dissenso è rientrato e, anzi, solo due giorni fa, in un post, Fattori ringraziava Di Maio per la sua discesa in campo. Salvo scegliere, in extremis, di candidarsi.

 

«La mia è una candidatura di cuore, non per pesarsi», è stato il messaggio lanciato dalla senatrice.

 

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright