La sindrome di Fiuggi che aleggia su Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni

Ma davvero gli “azzurri” possono essere annessi dai Fratelli d’Italia? Nel centrodestra è un periodo di grandi cambiamenti, ma Forza Italia non vuole ammainare la bandiera. Le regionali di primavera saranno fondamentali. Nel frattempo ognuno prepara le truppe.

C’è sempre una Fiuggi nel destino del centrodestra. Fabio Massa, su Il Foglio quotidiano, ha scritto: C’è chi vorrebbe una Fiuggi due per rendere “potabile” il passaggio da Forza Italia a Fratelli d’Italia. Il fenomeno che sta avvenendo in tutta Italia, una sorta di travaso.

Foto: © Imagoeconomica, Benvegnu’ – Guaitoli

“Diciamo che non ci stiamo mangiando Forza Italia – spiega uno dei responsabili storici di FdI sotto la Madonnina, Marco Osnato – Ma è chiaro che c’è una capacità attrattiva di Giorgia Meloni che fa effetto su un elettorato”.  

E’ ancora presto per i liberali? Occorre una Fiuggi 2?. In attesa che la politica e i politici diano risposte a queste domande, ci sono diversi scenari aperti. Mara Carfagna, intervistata nelle ore scorse da Corrado Formigli, ha detto che il suo campo resta quello del centrodestra, ma che il suo centrodestra liberale è molto diverso da quello sovranista di Giorgia Meloni e di Matteo Salvini.

Il progetto politico di Giovanni Toti è sostanzialmente fallito, mentre la leadership della coalizione è diventata contendibile grazie ai continui exploit sul gradimento da parte di Giorgia Meloni. Il leader della Lega Matteo Salvini sta mettendo in discussione alcune candidature alle regionali. Per esempio quella di Raffaele Fitto in Puglia e quella si Stefano Caldoro in Campania. Ma finora Giorgia Meloni e Silvio Berlusconi hanno fatto muro.

Fabio rampolli, Alessia Savo e Antonello Iannarilli ad Atreju

Ma, per tornare al tema iniziale, è davvero ipotizzabile un travaso completo di Forza Italia in Fratelli d’Italia? In provincia di Frosinone esponenti che hanno fatto la storia di Forza Italia, sono oggi nel partito di Giorgia Meloni. Parliamo di Alfredo Pallone e Antonello Iannarilli. Ma con ruoli diversi rispetto a quelli che hanno ricoperto precedentemente.

In realtà gli “azzurri” non sembrano intenzionati a farsi annettere. C’è indubbiamente chi guarda sia alla Lega che a Fratelli d’Italia, ma Silvio Berlusconi non intende mollare. Forse ci sarebbe bisogno davvero di un’altra Fiuggi. Per Forza Italia però.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright