La solitudine di Quadrini giù dal Carroccio

Il mistero dell'adesione di Gianluca Quadrini alla Lega. Al momento non risulta ancora formalizzata l'iscrizione. La sua richiesta è ferma al tavolo dei saggi. Ci sarebbero resistenze interne. "Questione di giorni" assicurano

Gianluca Quadrini ad oggi non è un tesserato della Lega: ha presentato la richiesta ed è al vaglio dei quadri di Partito che hanno il compito di verificare le adesioni. Ma al momento non può dire di far parte del Carroccio, non può agire in nome del Partito né organizzare iniziative con i silmboli di Alberto da Giussano.

È per questo che a Sora non era stato nemmeno invitato la settimana scorsa quando è stata inaugurata la nuova sede del Partito. C’erano tutti i quadri e di tutte le sensibilità: dal coordinatore provinciale Nicola Ottaviani al responsabile Organizzazione Pasquale Ciacciarelli per passare dal Commissario di Latina Gianfranco Rufa di Veroli. Non c’era Gianluca Quadrini. (Leggi qui Svolta di Durigon: a Sora candidato unico).

Questione di giorni, forse

Pasquale Ciacciarelli con Matteo Salvini

Gianluca Quadrini è consigliere provinciale uscente, fino all’altro giorno è stato capogruppo di Forza Italia. A lungo ha governato la Comunità Montana di Arce. Rientrato in Forza Italia quando ne sono usciti i vertici Mario Abbruzzese e Pasquale Ciacciarelli era stato nominato vice coordinatore regionale dal senatore Claudio Fazzone. Messo in discussione un anno fa dai tre sub commissari provinciali azzurri con una durissima nota, si è spostato sulle posizioni di Antonio Tajani. Per poi annunciare la sua uscita dal Partito e la sua richiesta di iscrizione alla Lega. (Leggi qui  (Leggi qui I coordinatori scaricano Quadrini: “Confonde il tavolo da pranzo con quello politico”)

L’iscrizione però ad oggi non risulta completata. È ferma sul tavolo dei saggi che devono dare il via libera alle nuove iscrizioni. Soprattutto se provengono da altre formazioni politiche, come nel caso di Quadrini.

Il suo nome per ora non è nell’elenco degli amministratori comunali della provincia di Frosinone che la prossima settimana verranno annunciati tra i nuovi iscritti alla Lega. Sono due e nessuno di loro è Quadrini. Nessuno fa previsioni: dove le iscrizioni vengono vagliate assicurano, in via informale “Questione di giorni… forse”.

Riserve

Gianluca Quadrini

Nessuno confermerà mai che sono state sollevate riserve all’ingresso di Quadrini nella Lega. È certo però che nessuno abbia sprecato una sola riga di benvenuto sulla stampa quando ha annunciato di avere chiesto l’iscrizione. Non lo ha fatto il coordinatore provinciale Nicola Ottaviani, non l’ha fatto Pasquale Ciacciarelli.

Non risulta alcun comunicato a firma del responsabile nazionale per il radicamento nel centro Sud Francesco Zicchieri che in genere precede l’adesione di di nuovi amministratori. E nemmeno c’è stata una conferenza stampa per ufficializzare l’adesione.

Questione di giorni… dicono.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright