L’agente Paolillo scopre le carte: “Il Napoli stima molto Gatti”

Il procuratore del difensore del Frosinone conferma l’indiscrezione pubblicata nei giorni scorsi. Il club azzurro sarebbe in prima fila per ingaggiare il centrale giallazzurro, autentica rivelazione del campionato di Serie B. “

Alessandro Salines

Lo sport come passione

Di certo a Napoli lo stimano molto. Lui vuole giocare dove c’è passione, trasporto e si esalta dentro le partite. Credo che una società come il Napoli, che ha un pubblico molto caloroso, possa essere la piazza ideale per le sue caratteristiche”. Il “procuratorese” di Dario Paolillo è forse più di una conferma del forte interessamento del Napoli per Federico Gatti, il difensore-rivelazione del Frosinone.

Una notizia anticipata nei giorni scorsi da alessioporcu.it. L’agente Fifa, titolare con Luca Carnaghi dell’Oneplayersagent, cura gli interessi del centrale giallazzurro.  “Gatti ha fatto una decina di partite ma ha già le attenzioni di alcune squadre top di Serie A”, ha rivelato Paolillo ai microfoni dell’emittente napoletana Radio Marte. (Leggi qui Canta Napoli, il club azzurro lancia l’assalto a Gatti).

Il nome del giocatore canarino sta tenendo banco in questi giorni nel capoluogo partenopeo. E le parole del suo procuratore stanno facendo il giro dei media campani e non solo.

IL NAPOLI CERCA UN DIFENSORE

Federico Gatti

Il club azzurro deve puntellare la retroguardia già a gennaio quando perderà Koulibaly impegnato in Coppa d’Africa. Inoltre Manolas potrebbe lasciare l’Italia per tornare in patria all’Olympiakos. 

Offerta del Napoli? Penso che bisognerebbe chiedere alla società – ha aggiunto Paolillo – Ciò che io penso è che Giuntoli (direttore sportivo del Napoli ndr) fa un lavoro eccezionale, il suo staff è sempre sui campi e molto attento. Li apprezzo e stimo. Al Napoli in prospettiva serve un centrale giovane, che può essere appunto Gatti, al quale auguro di essere il centrale della Nazionale per 10 anni. Lui gioca con grande passione, la stessa dei titosi napoletani. Quando fa un intervento difensivo esulta come un gol. E quando altri segnano, fa anche uno scatto di 40 metri per abbracciare il compagno”.

L’agente di Gatti dà merito al direttore Guido Angelozzi di aver creduto nel difensore piemontese. “Fino a un paio di anni fa Federico giocava in Interregionale, ha dovuto lasciare gli studi e lavorare fino a sera – ha continuato Paolillo – Io l’ho conosciuto che aveva vinto l’Eccellenza, ho trovato un ragazzo con doti fisiche, tecniche e umane incredibili. Percorso in ascesa. Fino a un anno fa non lo voleva nessuno, poi il direttore Angelozzi ci ha creduto e ora i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Non dimentichiamoci che il direttore fece vincere lo Spezia con l’età media più bassa, ha una grande attenzione per i giovani”.

GATTI VIA A GENNAIO?

Gatti tra i suoi procuratori mentre firma per il Frosinone

Il Napoli dovrà in primis superare la concorrenza di Juve, Atalanta e Sampdoria. Non sono esclusi neppure inserimenti di club inglesi e tedeschi.

Gatti comunque potrebbe salutare il Frosinone già nel mercato invernale ma il club giallazzurro proverà a trattenerlo almeno fino a giugno. Magari cedendolo per poi riaverlo in prestito per chiudere la stagione.

La sua partenza a gennaio sarebbe una perdita importante per Grosso e bisognerebbe sostituirlo adeguatamente. “Da qui a gennaio c’è tempo – chiosa Paolillo –  Bisognerà confrontarsi con Angelozzi ed il Frosinone. Poi non so le esigenze del Napoli. Penso che il club azzurro in prospettiva possa effettuare un investimento su un difensore centrale giovane. Poi se sarà Gatti o un altro, a gennaio o giugno, non lo posso sapere ovviamente”.

L’opzione-giovane per Giuntoli è prioritaria perché permetterebbe di abbattere il monte ingaggi e nel contempo pensare anche ad una plusvalenza futura. 

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright