L’Altra Italia di Tajani: «Ci apriamo ai civici, parteciperanno ai nostri congressi. Lega? È con la sinistra»

Antonio Tajani conferma l'evoluzione di Forza Italia verso l'Altra Italia. Ma l'annuncio ufficiale lo farà Berlusconi a settembre. "Ci apriamo ai civici, parteiperanno ai nostri congressi"

L’annuncio lo farà a settembre Silvio Berlusconi, direttamente dalla convention di Fiuggi. Nel frattempo oggi a Frosinone Antonio Tajani conferma l’evoluzione di Forza Italia verso il nuovo soggetto politico l’Altra Italia. Lo fa incontrando la stampa all’Astor di Frosinone.

«Ci apriremo ai soggetti civici, parteciperanno ai nostri congressi, condivideranno il nostro percorso» spiega Tajani.

Non è un caso che seduto accanto a lui ci sia il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani. Mentre in sala sia seduto il vice responsabile nazionale degli Enti Locali di Forza Italia Mario Abbruzzese. È la rappresentazione del futuro: Forza Italia vuole evolversi in un contenitore capace di attirare le forze civiche, i sindaci, le associazioni: un nuovo PdL in versione 2.0

Allo stesso modo non è un caso che in sala ci sia il coordinatore regionale di Noi con l’Italia Alfredo Pallone, insieme al suo quasi consigliere regionale Gianluca Quadrini. Sarà uno dei primi a far parte della nuova alleanza. «Sottoscrivo in pieno le parole di Antonio Tajani – dice Alfredo Pallone -. Si vuole allargare al Centro senza andare a rompere alcuna alleanza. Le alleanze devono essere costruite sui valori e noi veniamo dalla stessa matrice liberale, democratica ed europeista di Forza Italia. Il Pd? Rimarrà sempre all’opposizione». Per me è stato più che sufficiente

Tajani lascia aperta la porta del dialogo con la Lega. «Non siamo noi ad avere rotto. Sono loro ad avere costituito un governo con una forza di sinistra. Perché il Movimento 5 Stelle è una forza di sinistra e la Lega è di destra. Non dureranno molto».

È la linea indicata da Silvio Berlusconi: lasciare aperta una via di dialogo, aspettare che entri in crisi l’alleanza gialloverde.

Nel frattempo, Antonio Tajani marca il territorio: «Non è vero quello che scrive qualche giornaletto: da noi c’è la fila per entrare in Forza Italia. Ci sono moltissimi esponenti politici e della società civile che non si sentono rappresentanti in questo momento dalla Lega. E che sono delusi dalla sua alleanza con una forza di sinistra».

Ma cosa vuole essere l’Altra Italia ed a chi si rivolge? «L’Altra Italia – ha spiegato Tajani all’agenzia Dire – è un nuovo soggetto politico che guarda al futuro e che rappresenta una maggioranza silenziosa, una parte importante della nostra società».

Il numero 2 di Forza Italia ha poi aggiunto che il «spazio politico rappresenta milioni di cittadini italiani che si riconoscono nel manifesto politico di Forza Italia»

«Guardiamo al futuro, al domani» ha ribadito. «Guardiamo con grande attenzione alla fascia di elettori che o non va a votare o che si è fatta attirare dalle sirene di Renzi e del Pd ma che non si riconosce in quei valori. Dobbiamo impedire che il Pd e il M5s possano essere un riferimento di queste persone, perché non ne hanno altri».