Lazio, via al Rendiconto: senza tempi supplementari

La Giunta regionale del Lazio ha approvato il rendiconto 2019. E senza sforare i tempi. Nonostante la proroga concessa per il coronavirus. Migliorani conti. Segno 'più' per il secondo anno di fila

Niente tempi supplementari. La Giunta della Regione Lazio ha approvato il Rendiconto al 2019 senza utilizzare le proroghe concesse dal Governo a causa del coronavirus. Il documento viene ora trasmesso alla Corte dei Conti per il giudizio di parifica, cioè il controllo strettamente contabile affidato ai magistrati specializzati nella contabilità pubblica. 

Il Lazio fa bis

Per il secondo anno consecutivo il Lazio registra il segno più: per la prima volta era stato positivo nel 2018. Il risultato di amministrazione migliora ancora passando da +730 milioni (2018) a +898 milioni (2019). Il dato di partenza (2013) era di -4,9 miliardi.

Molto lo ha fatto la rinegoziazione dei mutui: sono stati ottenuti tassi più vantaggiosi. La ristrutturazione del debito pregresso consente un risparmio di oltre 200 milioni all’anno.

La Regione si è liberata quasi del tutto degli investimenti in derivati: con le operazioni di estinzione anticipata perfezionate nel 2019, la riduzione del portafoglio – derivati ha raggiunto il 97%”.

Regione affidabile

Foto: © Scamardi

Ancora una volta il Lazio si conferma una regione affidabilegrazie a una gestione dei conti oculata. In questo momento di emergenza ci ha permesso di mettere in campo misure strategiche per affrontare una situazione complicata dal punto di vista sanitario ed economico” spiega il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.

Spiega che la solidità finanziaria del Lazio “è il frutto di un lavoro che portiamo avanti da 7 anni, attraverso investimenti importanti e mirati a favore di imprese e cittadini. Una strategia che passo dopo passo sta rendendo più forte il tessuto produttivo di tutto il territorio“.

Contabilità chiara

Il decreto 18 sull’emergenza Covid-19 ha previsto per le Regioni la possibilità di prorogare i termini di approvazione del Rendiconto fino al 31 maggio. Il fatto che il Lazio non abbia usufruito di quella proroga è motivo di soddisfazione per l’assessore regionale al Bilancio, Alessandra Sartore.

Avere una situazione contabile chiara e in ordine, un documento formalmente approvato, consente una migliore visione dei conti e della situazione complessiva.

L’assessore al Bilancio del Lazio, Alessandra Sartore

Cosa comporta questo? “La possibilità di destinare con più trasparenza i fondi all’emergenza che stiamo vivendo e che stiamo cercando di fronteggiare attivando tutte le misure possibili“.

La cura sui conti della Sanità è stata fondamentale. Il risultato economico del consuntivo 2018 del Servizio Sanitario del Lazio è migliorato, passando da -45,665 milioni del 2017 a +6,384 milioni nel 2018, conseguendo quindi per la prima volta, un saldo positivo di bilancio.

Il risultato del preconsuntivo 2019 conferma il trend positivo attestandosi a +55,547 milioni.

Secondo il quadro che emerge dal Rendiconto sulla contabilità regionale, migliora ancora il disavanzo consolidato, che passa da 1,23 miliardi del 2018 a 1,05 miliardi nel 2019. Nel 2013 era di 13,5 miliardi.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright