Le bugie di Schietroma, «Il Psi non ha voluto sedersi al tavolo con il Pd»

[dfads params=’groups=105&limit=1&orderby=random&return_javascript=1′]

 

Non ci sta. Stefania Martini, arcigno consigliere comunale di opposizione e già assessore al Commercio del Comune di Frosinone, solo perché è una vera signora non dice che Gianfranco Schietroma o è smemorato o è bugiardo. Oppure nel Partito Socialista lo tengono all’oscuro di quello che succede nonostante lui ne sia il Coordinatore Nazionale.

A farle perdere le staffe è stata la dichiarazione rilasciata ad Alessioporcu.it nelle ore scorse proprio da Schietroma. Che rispondendo a Francesco De Angelis ed il suo rinnovato invito al Psi a partecipare alle primarie con cui individuare insieme il prossimo candidato sindaco di Frosinone, ha risposto che da quattro anni Pd e Psi non hanno rapporti. (Leggi qui le dichiarazioni di Schietroma)

Stefania la pasionaria ha imbracciato la tastiera ed ha replicato con parole di fuoco: «È ora che si sappia che qualche mese fa il segretario cittadino del Pd di Frosinone Norberto Venturi ed il presidente del circolo Pd Antonello Brighindi avevano convocato il tavolo di centrosinistra e vi parteciparono sia Sel e PSI».

Quindi, i contatti ci sono stati ed i Socialisti si sono seduti al tavolo con il Pd. E Stefania aggiunge altri dettagli: «Per il PSI inaspettatamente non andò né il segretario cittadino Vincenzo Iacovissi né il consigliere Massimo Calicchia ma il PSI mandò Daniela Testa. Che unitamente ai vertici cittadini di SEL riferì di aver avuto mandato di comunicare che non fosse tempo ancora per incontri e alleanze di centrosinistra … Questo è storia e non è smentibile … Quindi il PSI la dicesse tutta … Il PD cittadino ha ribadito che intende andare comunque avanti nel costruire la coalizione …»

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright