Le porte girevoli di Ottaviani

[dfads params=’groups=105&limit=1&orderby=random’]

 

Il sindaco Nicola Ottaviani non si è fatto cogliere impreparato. Aveva messo in conto che i tre consiglieri di Frosinone nel Cuore, Daniele Zaccheddu, Marco Ferrara e Valeria Morgia, avrebbero potuto non sostenere la maggioranza in consiglio comunale. Infatti nella seduta di ieri sono usciti dall’aula nelle votazioni più importanti.

La coalizione di centrodestra ha approvato comunque tutto, grazie ai “sì” di Vincenzo Savo, Riccardo Masecchia e Giovanbattista Mansueto, i tre consiglieri di Impegno Civico, lista che si era allontanata dalla maggioranza.

Escono in tre, entrano in tre. Non cambia niente, almeno per adesso.

Sicuramente le polemiche diventeranno più aspre, anche perché in maggioranza tanti avevano “sopportato” Frosinone nel Cuore: Forza Italia, Nuovo Centrodestra, Impegno Civico.

Tra pochi mesi in consiglio comunale si voterà il bilancio, l’ultimo di questo mandato. Una volta approvato, Ottaviani non avrà più nemmeno il pensiero di trovare in numeri in consiglio comunale. Da quel momento in poi comincerà la campagna elettorale, che forse (a pensarci bene) è già in atto.

Frosinone nel Cuore si prepara ad un accordo con il Partito Democratico, che a sua volta dovrà esprimere il candidato sindaco. C’è un affollamento di pretendenti e non sarà facile venire a capo del problema.

Nicola Ottaviani dorme sonni tranquilli.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright