Le primarie, Michele Marini e quel Pd che insiste

A Frosinone non c’è un’altra candidatura oltre a quella di Mauro Vicano nel centrosinistra targato Democrat. Eppure Luca Fantini continua registrare dubbi e veti. E in tanti si nascondono dietro l’ex sindaco.

Martedì prossimo l’assemblea degli iscritti del circolo del Pd di Frosinone deciderà di affidarsi alle primarie per la scelta del candidato sindaco di Frosinone. Ben sapendo che al momento l’unico nome è quello di Mauro Vicano. Perché nessun altro ha dato la propria disponibilità a partecipare. Non l’ha data specialmente l’ex sindaco Michele Marini, che però continua ad essere invocato da più di qualche esponente dei Democrat. Infatti il segretario provinciale Luca Fantini ha risposto: “Ma con Michele avete parlato? Perché a me ha detto no”.

Marini non si sottoporrà mai al rito delle primarie. Lui è stato sindaco, non deve dimostrare di avere consenso. Non prenderà neppure in considerazione l’idea di tornare a candidarsi a sindaco con una coalizione di centrosinistra spaccata. Perché dovrebbe farlo?

Quelli che invocano Marini

Ma allora perché c’è chi continua ad invocarlo? Perché la candidatura di Mauro Vicano non piace a tutti. Lo giudicano troppo ruvido, pragmatico in maniera eccessiva: profilo eccellente per fare l’amministratore delegato ma ad un sindaco occorrerebbe un un po’ più di empatia.

Possibile però che nessun altro voglia allora partecipare a quello che dovrebbe essere il punto forte della sinistra? Cioè le primarie? No. Si chiederà agli alleati, ma difficilmente si troveranno persone disponibili alle primarie. Il paradosso del centrosinistra frusinate sta diventando questo. L’obiezione che molti fanno è che il risultato è già scritto. E perché? Le primarie si vincono con la capacità di mobilitazione e di ottenere voti. Se una persona teme di partecipare perché non ha i voti sufficienti, perché allora mettere veti su altre candidature? In base a quale percentuale di rappresentanza?

Michele Marini i voti li avrebbe e un confronto con Mauro Vicano servirebbe a ridare slancio alla base del Pd. Ma si continua a parlare di una ipotesi che semplicemente non esiste. Quando invece si dovrebbe accelerare per poi concentrarsi sulla vera campagna elettorale, quella che vedrà il centrosinistra contrapporsi al centrodestra. Luca Fantini ha incontrato tutti gli esponenti del Pd che hanno un ruolo importante a Frosinone. (Leggi qui Tutto si muove in favore di Mastrangeli. E Vicano).

Non ha riscontrato nessuna volontà di partecipare alle primarie. Ma sa che la partita non è affatto chiusa.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright