Le strategie di Pompeo e la porta chiusa di Buschini

Il presidente della Provincia vuole dire la sua sui candidati a sindaco di Alatri, Sora, Frosinone. Ma il numero uno del consiglio regionale non intende avviare alcuna “trattativa” interna. Si andrà allo scontro, inevitabilmente.

I candidati a sindaco. Di Alatri e di Sora intanto, ma poi anche di Frosinone e di tutti gli altri Comuni che andranno al voto. Antonio Pompeo, presidente della Provincia e leader dell’area Base Riformista del Pd, ha intenzione di dire la sua in tutti gli scenari comunali nei quali sono previste elezioni.

FOTO © AG. ICHNUSAPAPERS

Pompeo non ha mai digerito quanto successo mesi fa prima dell’elezione di Luca Fantini a Segretario provinciale del Partito. Quando lui stesso, insieme a Simone Costanzo, si rivolse a Nicola Zingaretti per chiedere maggiore collegialità nel Pd. Ci fu l’immediata e forte reazione di Mauro Buschini e Sara Battisti, presidente del Consiglio regionale e consigliere regionale. (Leggi qui Buschini e Battisti respingono al mittente le accuse contro De Angelis).

Ma anche l’irritazione di Francesco De Angelis, leader di Pensare Democratico. Il quale organizzò una cena a Ferentino per mandare il messaggio che era nelle condizioni di portare la “guerra in casa” al sindaco di quella città. (Leggi qui La cena di De Angelis ‘a casa’ di Pompeo che lo ha fatto arrabbiare).

Pompeo, Buschini e la ruggine

C’è stata poi la ricomposizione forzata, ma la ruggine è rimasta. Antonio Pompeo vuole sedersi al tavolo dei Dem con Mauro Buschini per individuare il candidato sindaco di Alatri. Intende fare la stessa cosa a Fiuggi con Sara Battisti. E anche a Frosinone con Francesco De Angelis. Per questo motivo ha “recuperato” l’ex sindaco Michele Marini. La stessa strategia verrà messa in campo dappertutto.

ANTONIO POMPEO

Mentre alle elezioni Provinciali, oltre alla lista dei consiglieri, Antonio Pompeo intende individuare personalmente il suo possibile successore. (Leggi qui Sarà Pompeo a decidere il nome del suo successore).

Non sarà un terreno di confronto semplice e il segretario Luca Fantini avrà il suo da fare per trovare una sintesi. Anche perché Mauro Buschini e Sara Battisti sono agguerriti e non intendono cedere terreno a Pompeo.

Nello schema del futuro, Mauro Buschini potrebbe essere candidato alla Camera per volontà diretta di Nicola Zingaretti. In quel caso il tandem per le regionali diventerebbe quello formato da Sara Battisti e Luca Fantini. Alle Regionali punta pure Antonio Pompeo, dopo che avrà terminato i mandati di sindaco di Ferentino e di presidente della Provincia.

Francesco De Angelis e Francesco Scalia hanno convissuto per anni, ritagliandosi entrambi spazi importanti e prestigiosi. Mauro Buschini e Antonio Pompeo non intendono seguire la stessa strada. Sarà scontro.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright