Lega, definiti gli incarichi politici (di C. Trento)

Il coordinatore Carmelo Palombo ha assegnato le deleghe: Domenico Fagiolo e Lara Capitanio i “vice”. Kristalia Rachele Papaevangeliu portavoce, Antonio Vitale segretario dell ’organizzazione sul territorio

Corrado Trento

Ciociaria Editoriale Oggi

Il coordinatore provinciale della Lega Carmelo Palombo ha riunito la segreteria provinciale del partito e, nella circostanza, ha conferito gli incarichi politici ai componenti della segreteria. E più precisamente: Domenico Fagiolo vicecoordinatore provinciale dell’ area nord, Lara Capitanio vicecoordinatrice provinciale dell’ area sud. A Kristalia Rachele Papaevangeliu l’incarico di portavoce, mentre Antonio Vitale è il segretario dell’organizzazione.

Ancora: Enrico Cedrone responsabile degli Enti Locali, Giuseppe Patrizi responsabile degli Enti Superiori. Nel corso della riunione della direzione sono stati adottati il regolamento e lo statuto politico della Lega Salvini premier.

L’ organizzazione del Carroccio sul territorio è arrivata dopo un periodo di commissariamento. La Lega in provincia di Frosinone ha ottenuto ottimi risultati sia alle politiche che alle regionali.

 

Adesso la partita più importante si sta giocando al Comune di Frosinone e attiene alla costituzione del gruppo consiliare. Nella Lega c’è già Enrico Cedrone, eletto un anno fa nella lista Forza Frosinone. L’ assessore Valentina Sementilli e il consigliere Alessandro Petricca (Lista Ottaviani) hanno aderito al Carroccio, ma in aula consiliare sono rimasti nel gruppo civico. Va detto che il sindaco Nicola Ottaviani in più di un’ occasione ha sottolineato di preferire che l’ assetto uscito dalle urne l’ 11 giugno 2017 non venga mutato. Questo per non alterare gli equilibri sui quali è stata parametrata anche la staffetta in giunta. Ma è evidente che alcune condizioni sono cambiate e la Lega intende accelerare.

Ci  sono anche contatti con Sara Bruni, consigliere eletta nella lista Frosinone Capoluogo. È chiaro che la costituzione del gruppo della Lega potrebbe indurre gli altri gruppi di maggioranza a chiedere una verifica per fare il punto della situa zione. Anche e soprattutto con riferimento a possibili richieste di rimpasto in giunta prima dei termini fissati per la staffetta, rispettivamente a 20 e 30 mesi dal giugno dello scorso anno.

Va pure ricordato che Francesco Trina, eletto in Alternativa Popolare e poi dichiaratosi subito indipendente, è passato nella Lista Ottaviani, che attualmente conta sei consiglieri. È il gruppo maggiore, quello che è arrivato primo nella coalizione anche alle elezioni comunali.

 

LEGGI TUTTO SU

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright