Leverbe e Gatti, i “ministri della difesa” si sfidano all’Arena Garibaldi

La partita tra la capolista toscana ed i ciociari vivrà anche sul confronto tra i due giovani centrali che sul web si sono contesi il posto nella “Top 11” del girone d’andata. Ha prevalso il giocatore giallazzurro che ora spera di bissare il successo sul campo.

Alessandro Salines

Lo sport come passione

Li hanno ribattezzati giustamente i “ministri della difesa”. Durante la sosta si sono contesi a colpi di like uno dei posti da centrale nella “Top 11” del girone d’andata, scelta da tifosi ed appassionati sulla pagina instagram della Lega Serie B. Alla fine ha prevalso Federico Gatti (61 per cento dei consensi) che sabato spera di battere anche sul campo il rivale Maxime Leverbe, uno dei pilastri della capolista nerazzurra.

Pisa-Frosinone dunque vivrà anche sulla sfida tra i due “giganti” della retroguardia, rivelazioni del campionato. Giovani di belle speranze (Leverbe ha 24 anni, Gatti 23) che stanno catalizzando le attenzioni del grande calcio e sono ovviamente finiti entrambi al centro del calciomercato.

E all’Arena Garibaldi gli occhi di tanti osservatori saranno puntati su di loro.  

PISA AL… MAXIME

Maxime Leverbe

Nato il 15 febbraio 1997 a Villepinte nella periferia di Parigi, Leverbe è arrivato in Italia a 19 anni grazie alla Sampdoria che lo ha prelevato dall’Ajaccio. Poi Olbia, un passaggio al Cagliari ed il Chievo dove ha militato per 2 stagioni dal 2019 al 2021 (55 partite ed 1 gol). A Pisa è sbarcato nella scorsa estate a parametro zero, dopo la mancata iscrizione dei veneti. Insomma come hanno fatto i suoi ex compagni Canotto, Garritano e Cotali al Frosinone.

Di settimana in settimana il difensore francese ha convinto tutti: il tecnico D’Angelo, società, tifosi e gli scout di diversi club come ad esempio il Sassuolo che lo sta seguendo più di altri. Una crescita costante che è andata di pari passo con quella del Pisa che attualmente guida la classifica. Non a caso i nerazzurri possono vantare la migliore difesa del campionato con soli 12 gol al passivo.

Leverbe ha avuto una continuità incredibile: ha perso soltanto 6’ per una sostituzione subita nel finale della gara col Monza. Diciotto gare e 1 assist per il gol che ha sbloccato la partita di Cosenza. Solo 3 le ammonizioni che certificano il suo stile: difensore pulito, molto forte negli anticipi e sulle palle alte grazie anche ai suoi 188 centimetri. Sabato contro il Frosinone un altro esame importante contro una squadra che vanta diverse soluzioni offensive.

GATTI “MISTER 10 MILIONI”

Gatti sul pallone

Sul difensore del Frosinone, approdato in Ciociaria quest’estate dalla Pro Patria, è stato scritto e detto tutto. Dalla favola dell’ex muratore che approda nel calcio che conta alla ridda di voci di mercato. Il difensore piemontese, al secondo anno da professionista, tornerà in campo ancora in maglia giallazzurra con la quale ha giocato 16 partite e realizzato 3 reti. Ed i tifosi canarini a questo punto sperano che possa restare almeno fino alla fine del campionato.

Difficile comunque fare previsioni: sulle tracce di Federico diverse squadre come Torino, Napoli, Juventus, Atalanta, Bologna, Southampton e Bordeaux. La sua valutazione s’aggira intorno ai 10 milioni.  C’è da notare che negli ultimi giorni il suo nome è un po’ sfumato. La società probabilmente sta cercando di proteggerlo, togliendolo dal centro del ring del calciomercato.

Sabato a Pisa Gatti sarà il punto fermo della difesa e cercherà di bissare il successo su Leverbe. Solita concentrazione e grinta per superare l’esame-capolista. D’altronde come ha detto l’agente Furio Valcareggi Gatti “ha un cervello che esplode per il calcio”. 

I “ministri della difesa”.   

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright