L’interminabile eclissi delle assemblee dei sindaci in Ciociaria

Dal 2014 al 2018 i primi cittadini hanno dettato la linea (nel bene e nel male) sui principali temi: dal servizio idrico ai rifiuti, passando addirittura per la sanità. Con il voto “contro” Isabella Mastrobuono. Adesso invece non arriva alcun segnale. Perché?

Negli anni scorsi era diventato un appuntamento quasi fisso, comunque da celebrare a cadenza mensile. Nell’ultimo anno invece ci sono state soltanto due assemblee dei sindaci degne di nota: quella del via libera al bilancio della Saf dopo mesi di tensioni politiche (parliamo comunque dell’agosto scorso) e quello del piano tariffario del servizio idrico.

Nulla di meno, nulla di più. Ma soprattutto nulla in confronto a quello che era successo dal 2014 ad inizio 2018. Intanto per quanto riguarda il tema del servizio idrico: sedute durissime per quanto concerne i rapporti con il gestore, Acea Ato 5. Il voto sulla risoluzione, poi cancellato dagli organi della giustizia amministrativa.

Ma intanto vertici, raffiche, riunioni, che hanno caratterizzato anche una stagione politica. Nel centrodestra Nicola Ottaviani (Frosinone), Carlo Maria D’Alessandro (Cassino) e Roberto Caligiore (Ceccano) avevano scelto di andare avanti come una sorta di falange macedone. Poi quel fronte si è allentato e oggi è solo un ricordo. Mentre nel Partito Democratico è iniziata proprio allora la “scalata” del presidente della Provincia e sindaco di Ferentino Antonio Pompeo, capace di diventare un punto di riferimento per diversi amministratori.

Sulla Sanità invece l’assemblea dei sindaci si espresse con un voto che è passato alla cronaca politica provinciale, quello della bocciatura politica dell’operato dell’allora manager della Asl, dottoressa Isabella Mastrobuono. Poi non riconfermata da Nicola Zingaretti. Un voto che ha lasciato il segno. E che vide la partecipazione diretta, in sede di regia, di Mauro Buschini (Pd) e Mario Abbruzzese (Forza Italia).

Per non parlare delle riunioni dei sindaci, in qualità di soci, delle assemblee della Saf. Sul tema dell’accoglimento o meno dei rifiuti da Roma. Adesso tutto si è fermato. Ma che fine hanno fatto le assemblee dei sindaci?

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright