L’ordine del Capitano: dopo l’Emilia Romagna si punta sul Lazio

Una volta archiviate le elezioni in Emilia Romagna la Lega concentrerà l'azione sul Lazio. Lì dove governa il segretario nazionale Pd Nicola Zingaretti. E dove a Natale il Partito si è regalato i consiglieri Ciacciarelli e Cartaginese. Il Capitano non esclude una visita nella tana del lupo

La strategia l’ha dettata direttamente Matteo Salvini: la Lega deve mettere radici in quei territori nei quali fino ad oggi è stata soltanto un fenomeno nazionale. Due esempi su tutti: Frosinone (dove il Carroccio non ha mai eletto un sindaco) e Roma (dove la pattuglia leghista in Assemblea Capitolina è all’osso).

Matteo Salvini © Imagoeconomica

Eppure lì le truppe nazionali del Capitano sono tra le più numerose di sempre. Nella sola provincia di Frosinone sono stati eletti l’ex sottosegretario al Lavoro Claudio Durigon, il papà di Quota 100 (proporzionale Frosinone-Latina), c’è il vice capogruppo di Montecitorio Francesco Zicchieri (uninominale Camera Frosinone), c’è il senatore Gianfranco Rufa (di Veroli anche se eletto fuori collegio), c’è il coordinatore provinciale Francesca Gerardi (proporzionale Frosinone-Latina). In arrivo potrebbe esserci anche l’ex consigliere provinciale Fabio Forte in attesa della definizione del suo ricorso alla Giunta per le elezioni di Montecitorio.

Nasce da qui il via libera dato a ridosso di Natale per l’ingresso di Pasquale Ciacciarelli nel gruppo della Lega in Regione Lazio. E quello di Davide Bordoni in Campidoglio. Servono per far crescere il Partito anche dal basso.

Bordoni fa Gruppo

Davide Bordoni fino a poche settimane fa era capogruppo di Forza Italia; confermato coordinatore cittadino di Roma nel recente congresso. (leggi qui Bordoni resta al timone di Forza Italia, ad Aurigemma il 30%) . Oggi ha costituito con Maurizio Politi in Campidoglio il Gruppo consiliare Lega-Salvini premier. “Che ha come priorità portare avanti una politica di contrasto al malgoverno della Raggi per un miglioramento della qualità della vita nella Capitale”.

Davide Bordoni

A portare avanti il dialogo con Bordoni sono stati Claudio Durigon e Francesco Zicchieri. “Saremo capofila – dicono ora Bordoni e Politi – nell’elaborazione del programma per Roma, che stiamo scrivendo insieme a tante categorie, professionisti e associazioni. Dai rifiuti alla sicurezza, dai giovani all’autonomia di Roma Capitale, daremo alla Città eterna il sindaco che merita“.

L’obiettivo del coordinatore di Roma Claudio Durigon e il coordinatore regionale della Lega Francesco Zicchieri è “quello di attestarci come primo Partito della città, lavorando, a testa bassa, per dare un’alternativa credibile che faccia svegliare i romani dall’incubo dell’Amministrazione Raggi”.

Salvini alla Pisana?

A Milano stanno mettendo a punto l’agenda di Matteo Salvini. Subito dopo la campagna di Emilia Romagna la tappa successiva del leader del Carroccio sarà il Lazio. Al suo staff ha chiesto di organizzare un incontro: questa volta non solo con i parlamentari eletti nel collegio. Ma soprattutto con i consiglieri regionali e con gli amministratori. Per pianificare l’azione con i neoentrati Pasquale Ciacciarelli e Laura Cartaginese.

Una delle ipotesi è un incontro alla Pisana. Lì dove governa il suo avversario di questo momento: il segretario nazionale del Pd Nicola Zingaretti.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright