Mastronardi passa al Misto: è il tramonto delle Stelle

Foto © Giornalisti Indipendenti

Il consigliere pentastellato di Frosinone abbandona il movimento e confluisce nel Misto. Che dialoga e più volte assume posizioni comuni. Bellincampi è in stand by, ma ora fa paura.

Si era candidato per cambiare la politica, nel frattempo la politica ha cambiato il suo Partito. Il Movimento 5 Stelle non è più lo stesso di tre anni fa e allora il consigliere comunale di Frosinone Marco Mastronardi ha deciso di mollarlo: due mesi di decantazione e poi il ‘lascio’. Ha deciso di entrare nel Gruppo Misto.

Una scelta che potrebbe essere seguita presto dall’altro consigliere comunale a Cinque Stelle Christian Bellincampi. Entrambi fanno parte dell’ala che da subito aveva denunciato la deviazione del M5S dalla rotta originaria. Chiedevano un M5S meno setta e più calato nella realtà: si sono ritrovati dentro un Partito politico a tutti gli effetti. Propio ciò che invece avevano giurato di combattere. (Leggi qui Dissidenti a 5 Stelle: Bellincampi da eretico a ortodosso in una notte).

Il laboratorio Misto

Christian Bellincampi e Marco Mastronardi

L’arrivo di Marco Mastronardi al Misto crea uno scenario che non è solo quello dei semplici ‘travasi’. Nell’assise del capoluogo crea una situazione molto particolare. È quella per cui proprio il Gruppo Misto diventa una sorta di ‘laboratorio politico’. E con le amministrative non alle porte ma già in agenda la faccenda non è da prendere sottogamba.

Perché con Mastronardi e senza vincoli di Partito lì ci siedono Daniele Riggi (eletto nnella lista del Psi), Vittorio Vitali (eletto nella civica di Cristofari e politicamente vicino ad Articoli 1), Fabiana Scasseddu (Lista Cristofari) e Carlo Gagliardi (eletto in Cuori Italiani, passato nella Lega e sceso di corsa dal Carroccio).

Gente che non fa solo numero insomma. Nei mesi scorsi proprio Mastronardi e Bellincampi avevano avuto vari incontri con Scasseddu, Riggi e Stefano Pizzutelli (Frosinone in Comune). In alcuni casi avevano sostenuto la stessa posizione in Aula. L’arrivo di Mastrinardi facilita questo dialogo ed accelera la possibilità di iniziative unitarie del Misto.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright