Meglio consigliere regionale: i 4 uscenti puntano alla conferma

Indipendentemente dal risultato di Alatri Mauro Buschini (Pd) sta lavorando per il tris. Sara Battisti, vicesegretario regionale dei Dem, ha già opzionato il secondo mandato. Loreto Marcelli (Cinque Stelle) è lanciatissimo e Pasquale Ciacciarelli (Lega) intende giocarsi per intero le sue carte. Perché la Pisana conta almeno quanto Montecitorio.

In realtà il risultato di Alatri sarà sicuramente importante, ma non decisivo. Non tale da determinare le successive scelte di Mauro  Buschini, ex presidente del Consiglio regionale, ex assessore ed ex capogruppo del Pd alla Pisana. Perché in realtà Buschini non è solo un ex. E’ ancora consigliere regionale e in provincia di Frosinone, perfino nell’ambito di Pensare Democratico, si sta ritagliando spazi suoi. Se ad Alatri il Pd dovesse riuscire a tenere la roccaforte, allora sicuramente questo rappresenterebbe per Buschini un ulteriore slancio. Ma in ogni caso sta lavorando per una ricandidatura finalizzata alla conferma come consigliere regionale.

Un tratto comune a tutti gli attuali amministratori dell’ente della Pisana eletti in provincia di Frosinone. Non soltanto perché per le “politiche” ci sono difficoltà legate anche al taglio di ben 345 seggi. In realtà il consiglio regionale è diventato centrale nelle evoluzioni politiche. Perfino nel peso.

Incastri per una riconferma

Mauro Buschini, Sara Battisti, Antonio Pompeo

Mauro Buschini punta al terzo mandato consecutivo. Alla riconferma sta lavorando pure Sara Battisti, consigliere, vicesegretario regionale del Pd e presidente della prima commissione. E’ lanciatissima. Alla fine potrebbe scattare nuovamente il ticket Buschini-Battisti. Un elemento sul quale il presidente della Provincia Antonio Pompeo deve riflettere.

Le Comunali di ottobre e le successive Provinciali forniranno al Pd uno spunto di riflessione proprio su questo incastro. Il Partito potrà decidere se lavorare ad una soluzione unitaria, capace di unire le forze e creare anche uno spazio di tutto rispetto anche per Base Riformista di Antonio Pompeo. Mantenendo, allo stesso tempo, la prevalenza per Pensare Democratico che è la forza maggioritaria. La soluzione unitaria vedrebbe il ticket regionale con la presidente uscente della I Commissione Sara Battisti ed il presidente della Provincia Antonio Pompeo; l’attuale Consigliere Mauro Buschini candidato a Montecitorio; il dominus della componente Francesco De Angelis alla guida del Consorzio Industriale del Lazio che ha il peso di un mini ministero.

Una soluzione già prospettata nei mesi scorsi ma risultata indigesta a molti. E comunque legata ad un fattore determinante: la prima scelta spetterà a De Angelis, il resto arriverà a cascata.

Tutti al lavoro per la conferma

Giuseppe Conte a Sora

Ma alla riconferma a consigliere regionale stanno lavorando tutti. A Sora il consigliere regionale Loreto Marcelli (Cinque Stelle) è stato alla destra del capo politico dei pentastellati, l’ex premier Giuseppe Conte. In città per sostenere la candidatura a sindaco di Valeria Di Folco. Un segnale molto forte, perché Marcelli, capogruppo regionale del Movimento, è vicinissimo a Roberta Lombardi. Tra gli eletti della provincia di Frosinone, unitamente a Ilaria Fontana, è quello che conta di più. E ha intenzione di far pesare questo elemento.

Sta lavorando benissimo e ininterrottamente alla riconferma Pasquale Ciacciarelli, consigliere regionale della Lega. Nei vari Comuni ha amministratori di riferimento. Il suo peso si vedrà già alle prossime Provinciali: se la Lega riuscirà ad eleggere dei consiglieri a Piazza Gramsci dovranno essere suoi; proprio perché è lui e non altri ad avere i grandi elettori piazzati nei Comuni strategici. Sul piano nazionale si muove nell’orbita del Capitano Matteo Salvini. Sarà complicato per chiunque provare a prendere più voti di lui.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright