Mizzoni alle finanze Gal: come Chinaglia al Frosinone

L'ex manager del Gruppo Ini passa alla guida delle finanze del Gal Terre di Argil. Come se Chinaglia avesse indossato la maglia del Frosinone. "Una scelta di vita” assicura chi le è vicino

Camilla de Tourtrissac
Camilla de Tourtrissac

Tagliacucitrice con gusto

Per una quindicina d’anni ha tenuto con fermezza prussiana i cordoni della borsa di una delle principali eccellenze nella sanità privata italiana: era il terrore di tutto il personale. Perché lei, Direttore Amministrativo delle Case di Cura, sapeva sempre tutto, conosceva tutti, ricordava qualunque cosa: dal costo delle risme di carta agli sconti per i reagenti. Nella Sanità pubblica è stata due volte ad un passo dal diventare Direttore generale di una Asl. In Camera di Commercio siede nel board del presidente Marcello Pigliacelli: pare sia una delle poche a tenergli testa. La dottoressa Manuela Mizzoni si è concessa un lungo anno sabbatico: via dal lavoro, per disintossicarsi, ricaricare le batterie e ricominciare. Lo farà da oggi: è il nuovo Responsabile Amministrativo Finanziario del GAL Terre di Argil.

MANUELA MIZZONI

Spigolosa e gentile, garbata e imperiosa: è una via di mezzo tra lo studiato tatticismo di Montgomery e l’irruente velocità dei panzer di Guderian. L’assemblea dei soci ha deciso ieri sera la sua nomina tra i curriculum arrivati nella sede dell’ente. Quattro i nomi ammessi alla selezione finale. “Tutti molto qualificati, il che ci gratifica perché lo riteniamo un indice della serietà percepita all’esterno del nostro Gal” ha commentato il presidente Adriano Roma.

Manuela Mizzoni alla guida finanziara del Terre di Argil è come “Chinaglia al Frosinone” cantato da Rino Gaetano. Perché passa da una realtà com migliaia di dipendenti ad una struttura in cui ci si conosce tutti per nome, con un giro d’affari paragonabile al solo canone per le fotocopiatrici che fino a due anni fa gestiva.

Obiettivo Europa

Perché una decisione simile? Nessun commento dalla diretta interessata. “Una scelta di vita. Fatta per mettersi a disposizione del territorio” spiega una persona vicina.

Il Gal riunisce i Comuni di Arce, Arnara, Castro dei Volsci, Ceprano, Colfelice, Fontana Liri, Pastena, Pofi, Rocca d’Arce, Santopadre, Torrice, Confartigianato, Cisl e consorzio Valle del Liri. Ha centrato una serie di bandi europei. La scelta e soprattutto la disponibilità di una persona espertissima come la dottoressa Manuela Mizzoni indica la volontà del presidente Adriano Roma e dell’assemblea di puntare ancora più in alto.