Nasce il Campo Civico, Natalia ha lo sfidante

Nasce il Campo Civico. Riunisce le forze civiche e di centrosinistra, pronte a scendere in campo contro il centrodestra del sindaco Natalia. Ma anche di eventuali altri pretendenti. Il candidato sindaco: dopo il 7 novembre.

Paolo Carnevale

La stampa serve chi è governato, non chi governa

Stavolta dovrebbero avercela fatta. Se poi servirà a vincere le elezioni, è ancora tutto da vedere. Il dato importante è che ieri sera, nel corso di una riunione che è durata circa due ore, ad Anagni si è formalmente costituita la coalizione del Campo civico (fino a qualche tempo fa si sarebbe detto campo largo); ovvero, l’armata che dovrà contendere ai due eserciti del sindaco uscente Daniele Natalia e Franco Fiorito (o il suo candidato) la vittoria alle elezioni Comunali che si terranno ad Anagni il prossimo anno.

Non era scontato, visti i ritardi che troppo spesso hanno caratterizzato i movimenti della coalizione nel  corso delle ultime settimane.

Lontani dai Partiti

Alessandro Cardinali (Foto © IchnusaPapers)

Ritardi legati alla necessità di analizzare tutta una serie di questioni. A partire da quella più significativa; coalizione politica o civica?

L’incontro di ieri ha chiarito che il gruppo che andrà alle amministrative si terrà lontano dai Partiti. L’esigenza principale, hanno detto più o meno tutti durante la riunione, è quella di ridare un governo alla città dopo gli anni dell’amministrazione di centrodestra, “caratterizzati da troppi annunci e pochi fatti“.

Per fare questo si metteranno insieme persone che, normalmente, sarebbero su fronti opposti. E infatti ieri erano presenti, tra gli altri, la Dem Sandra Tagliaboschi, gli esponenti di Forza Italia Pierino Naretti e Guglielmo Rosatella, il vioce presidente della Provincia oggi civico ma con una lunga tradizione in FdI Alessandro Cardinali, Jessica Chiarelli, l’ex portavoce grillino Fernando Fioramonti. Oltre ad una vasta rappresentanza di esponenti dell’area civica di centrosinistra, da La Rete, ai Socialisti, ad Anagni Cambia Anagni a Simone Ambrosetti.

Ultima chiamata per Tasca

Valeriano Tasca

Mancava, è stato notato, il consigliere Valeriano Tasca, del quale si stanno ancora aspettando le mosse. Il sospetto, palesato da più di qualcuno, è che alla fine l’esponente di Casapound  si accaserà dalle parti di Fiorito. Troppo forte il richiamo della foresta.

Quella di ieri dovrebbe però essere stata l’ultima chiamata; Tasca dovrà dire in tempi brevi se vuole stare nel progetto, o se intende  tornare a collocarsi più chiaramente a destra.

Manca ancora anche il nome del candidato a sindaco, che verrà indicato presumibilmente  dopo il 7 novembre, in una nuova riunione che sancirà l’ufficialità del progetto. A quel punto, inizierà davvero la campagna elettorale.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright