Neurochirurgia, incontro saltato in Regione

L’incontro è saltato. Il futuro del reparto di Neurochirurgia nel’ospedale Spaziani di Frosinone si deciderà in un altro giorno.

In mattinata era previsto un nuovo confronto tra la commissione regionale incaricata di valutare il piano sanitario della Asl di Frosinone ed il commissario Luigi Macchitella. Un vertice decisivo dopo le ‘osservazioni‘ fatte mercoledì scorso.

La Regione aveva di fatto congelato il progetto di riordino della Sanità provinciale messo a punto dal Commissario (leggi qui il precedente).

Oggi Luigi Macchitella doveva portare le sue ‘controsservazioni’. Con le quali ribadire che Neurochirurgia serve a Frosinone, non è un doppione del reparto già previsto a Latina. E che gli interventi fatti al Sant’Andrea di Roma non sono una soluzione efficace.

Ma il caso ormai è diventato politico. Nei giorni scorsi l’assessore Mauro Buschini ha avuto uno scambio di opinioni molto inteso con Alessio D’Amato, potentissimo uomo di Nicola Zingaretti al comando della Cabina di Regia sulla Sanità del Lazio. (Leggi qui).

Ufficialmente la seduta di oggi è saltata per via di un’indisposizione di Vincenzo Panella, direttore della Direzione Regionale Salute del Lazio. Altre fonti parlano di un ulteriore ‘confronto‘ politico sulla vicenda.

Tutto rinviato. Tutto resta congelato. Per ora.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright