Niente processo a Salvini: la politica non si fa in Tribunale

Senza Ricevuta di Ritorno. La ‘Raccomandata’ del direttore su un fatto del giorno. Niente processo a Salvini: la politica non si fa nei tribunali. Sarebbe ora di metterselo in testa

Il ‘non luogo a procedere’ per Matteo Salvini per il caso di Nave Gregoretti non è una vittoria del leader leghista ma è una sconfitta per la politica italiana, soprattutto di sinistra.

I fatti. Nel 2019 nave Gregoretti della Guardia Costiera Italiana salva 164 migranti. L’allora ministro dell’Interno Matteo Salvini ne blocca l’ingresso nei porti italiani in attesa che i Paesi europei formalizzino la loro disponibilità ad accogliere ognuno la sua quota di naufraghi.

Un chiaro pretesto. Per non farli sbarcare. E per costringere l’Europa ad assumersi le proprie responsabilità, di fronte ad un problema che è continentale. Ma fa scattare le accuse di sequestro di persona e abuso d’ufficio. Oggi un giudice ha stabilito che non ci sono elementi per disporre un processo: perché il ministro ha agito in legittima conseguenza di insindacabili scelte politiche. E questo e non costituisce reato. (Leggi qui)

Non c’è un Salvini in calzamaglia e passamontagna

Nave Gregoretti ormeggiata Foto: Imagoeconomica / Alessia Mastropietro

Perché non è una vittoria: si vince quando si arriva a qualcosa di particolare, si taglia un traguardo; qui c’era un’accusa che non stava in piedi ed essersene liberati era solo la cosa più normale.

È una sconfitta per Pd e Movimento 5 Stelle perché era evidente come la luce del sole che non si fosse in presenza di un Matteo Salvini vestito con la calzamaglia nera ed il passamontagna sul volto che andava in giro a sequestrare naufraghi

La Giustizia è una cosa seria, non è un tavolo da gioco sul quale creare imbarazzi agli avversari, confidando nella legge Severino che prevede l’incandidabilità in troppi casi.

Nella riforma allo studio in questi giorni sarebbe il caso di metterci mano. Tanto quanto che si chiarisse anche il ruolo delle Procure: una volta per tutte, vanno a caccia di reati o vanno a caccia di quelli che li hanno commessi? Perché sono due cose ben differenti.

Soprattutto sarebbe il caso di smettere con l’uso dei tribunali per fare politica. Smettere la destra e smettere la sinistra. Smettere a livello nazionale ma pure regionale, provinciale e comunale.

La battaglia politica si fa dai palchi e con la buona amministrazione.

Senza Ricevuta di Ritorno.