Non chiamatele “minori”, Primavera e Under 15 pensano in grande

Il settore giovanile del Frosinone pronto a vivere un altro week-end da protagonista. Sabato pomeriggio a Ferentino la squadra di Gorgone giocherà la semifinale di ritorno contro il Brescia

Alessandro Salines

Lo sport come passione

Una finale ad un passo, un quarto di nobiltà. E’ il momento del settore giovanile nel Frosinone dopo un epilogo senza acuti per la prima squadra. La Primavera sabato a Ferentino potrebbe conquistare l’ultimo atto dei playoff per la promozione nel campionato “A”. Il giorno dopo invece l’Under 15 affronterà il Milan nel tabellone delle migliori 8 italiane della categoria.

Risultati straordinari, impensabili ad inizio stagione. Ancor più sorprendenti se si pensa che il vivaio ha vissuto una profonda ristrutturazione con tanti cambiamenti di filosofia ed interpreti a comininciare dal neo responsabile Alessandro Frara.

Segnali tangibili che la strada intrapresa è quella giusta e bisogna continuare così magari aumentando gli sforzi. Il settore giovanile è una risorsa, può diventare il serbatoio delle formazioni del futuro e creare valore.

La Primavera riparte dal 3-1 dell’andata

La Primavera ad un passo dalla finale dei playoff (Foto: A. Mirimao)

La squadra di Gorgone ha ipotecato la finalissima nel match d’andata giocato a Brescia la settimana scorsa. Una vittoria nitida che poteva essere anche più larga. Ma guai ad abbassare la guardia. E’ pur sempre una semifinale e sabato pomeriggio alle 15 a Ferentino i lombardi non avranno nulla da perdere.

Il tecnico Giorgio Gorgone in settimana ha catechizzato i suoi per cercare di evitare cali di tensione. In virtù del miglior piazzamento in campionato il Frosinone potrebbe permettersi di perdere anche con 2 gol di scarto ma non sarebbe un bel biglietto da visita in vista della finalissima. Quindi non bisogna speculare ma giocare con il solito piglio.

Gorgone non potrà contare sul terzino Evan. Da valutare le condizioni di Milazzo, Selvini e Stampete che hanno avuto qualche problema e non si sono potuti allenare con costanza. In caso di finale il Frosinone sfiderà sabato 28 in casa la vincente di Parma-Monza con gli emiliani che hanno vinto in Lombardia per 2-0.

L’impresona dell’Under 15

Alessio Mizzoni, tecnico dell’Under 15

La Mizzoni-band è entrata tra le prime 8 del campionato che si giocheranno i quarti sulla strada dello scudetto. I baby-canarini hanno eliminato il Napoli che in campionato aveva vinto sia all’andata che al ritorno. Un exploit che ha dell’incredibile, una crescita esponenziale per i “2007”, terzi dopo la regular season.

Domenica alle 10.30 a Ferentino nella gara d’andata se la vedranno contro il Milan, primo nel girone B con 41 punti in 18 partite. Il ritorno è in programma domenica 29 al “Vismara” di Milano. La qualificazione ai quarti dell’Under 15 rappresenta una traguardo a dir poco eccezionale se si pensa che i club di Serie B entrati nelle magnifiche 8 sono solo 2: Frosinone e Monza.

Le altre 6 sono società di A come Milan, Atalanta, Roma, Fiorentina, Bologna e Torino. Settori giovanili fortissimi e prestigiosi che investono milioni e milioni di euro. Gli accoppiamenti prevedono Atalanta-Roma, Bologna-Monza, Torino-Fiorentina oltre che Frosinone-Milan. Per i ragazzi di Mizzoni il compito sarà a dir poco arduo. Ma nel calcio mai dire mai e dopo il successo sul Napoli nessun traguardo è precluso.     

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright