Non è un patto federativo. È molto di più (Insider)

Il Polo Civico di Gianfranco Pizzutelli si sta espandendo sul piano provinciale, la Lista per Frosinone di Antonio Scaccia è sempre più radicata nel capoluogo. E adesso, insieme, possono sedersi al tavolo del centrodestra. Guardando al futuro

Sbaglierebbe (e di molto) chi lo giudicasse un semplice patto federativo. In realtà quello siglato tra il Polo Civico e la Lista per Frosinone è un accordo politico-amministrativo che guarda al futuro, partendo da Frosinone ma non soffermandosi soltanto sul capoluogo.

Intanto perché Gianfranco Pizzutelli, fondatore e leader del Polo Civico (e di Nuove Realtà prima), si sta “espandendo”.

Ha eletto consiglieri comunali ad Anagni, Fiuggi e Boville Ernica, alle elezioni politiche e regionali si è schierato con il centrodestra votando e facendo votare Massimo Ruspandini (Fratelli d’Italia), Francesco Zicchieri (Lega) e Pasquale Ciacciarelli (Forza Italia).

Ma il Polo Civico a Frosinone mantiene lo zoccolo duro: 4 consiglieri comunali e 2 assessori, tra i quali il vicesindaco Fabio Tagliaferri. Inoltre, qualche settimana fa Gianfranco Pizzutelli è stato indicato, in rappresentanza del Comune di Frosinone, membro del consiglio di amministrazione del Consorzio Asi.

Antonio Scaccia ha raccolto l’eredità politica del padre, Gennarino Scaccia, vicesindaco, più volte assessore e consigliere comunale di Frosinone, fondatore della Lista per Frosinone. Lui è presente in giunta come assessore ed esprime due consiglieri.

Facendo rapidamente i conti, vengono fuori 6 consiglieri e 3 assessori. Ma non va mai sottovalutata la dimensione ormai interprovinciale del Polo Civico.

Per quanto riguarda Frosinone, nessun dubbio sulla lealtà al sindaco Nicola Ottaviani e alla maggioranza di centrodestra. Ma quello del patto federativo delle civiche appare oggi come l’unica risposta, a livello comunale, all’avanzata nazionale della Lega e alla sostanziale tenuta del Movimento Cinque Stelle.

Di più: appare anche come l’unico modo per partecipare, in condizioni di pari dignità, al tavolo del centrodestra provinciale, dove siedono Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia.

Alla scadenza del mandato del sindaco Nicola Ottaviani manca ancora molto, ma non c’è dubbio che Gianfranco Pizzutelli ed Antonio Scaccia hanno fissato un paletto importante: alle scelte future, compresa quella della candidatura a sindaco, parteciperanno da protagonisti.

.