Basta un terzo della città: Ostia è al Movimento 5 Stelle

I risultati del ballottaggio. Giuliana Di Pillo è sindaco. Un risultato che consegna ai cinquestelle uno dei pochi territori della capitale che ancora non governavano e spazza via per il momento le nubi sulla giunta di Virginia Raggi

Il M5s vince a Ostia e Giuliana Di Pillo è la nuova presidente del municipio X di Roma.

La candidata pentastellata è stata eletta al ballottaggio di ieri con il 59,60% dei voti, mentre la sfidante del centrodestra, Monica Picca, si è fermata al 40,40%.

Ma è un’altro, il dato principale che emerge dalla consultazione nel municipio, che è stato sciolto per mafia nel 2015 ed esce ora dal commissariamento: il dato è quello dell’astensione. Ha votato solo il 33,60%. Un ulteriore calo di altri tre punti rispetto al 36,10% di affluenza del primo turno.

Per eleggere il mini sindaco del X municipio è bastato un terzo della popolazione. (leggi qui ‘Il vuoto di Ostia ed i doni di Latina di L. Grassucci)) Altri due terzi sono rimasti a casa. Non si sono sentiti coinvolti. hanno lasciato che fossero altri a scegliere per loro. Nemmeno la ‘novità’ del M5S ha reso credibili, per loro, le votazioni.

 

Un risultato che consegna ai Cinque Stelle uno dei pochi territori di Roma Capitale nel quale ancora non governavano. Un risultato, poi, che spazza via per il momento le nubi sulla giunta di Virginia Raggi: per la sindaca, Ostia costituiva una prima verifica indiretta, un primo banco di prova del primo anno e mezzo di governo a 5 stelle. Un risultato che fa esultare la sindaca di Roma Virginia Raggi.

«I cittadini tornano protagonisti. Brava giulianadipillo! I romani sono con noi e per il cambiamento #DecimoRiparte», ha scritto in un tweet la prima cittadina.

«È la vittoria di tutti i cittadini e della voglia di rinascita. Grazie di cuore! #DecimoRiparte», ha commentato la neo presidente del municipio X, Giuliana Di Pillo.

 

Soddisfatti anche i vertici del Movimento.

«L”effetto Raggi’ esiste, ma è positivo – ha affermato su Fb il candidato premier M5s Luigi di MaioIl risultato di oggi dimostra che i cittadini non credono più alla propaganda contro le nostre giunte e contro il Movimento. Ostia dimostra anche che siamo capaci sia di battere la cosiddetta sinistra che la cosiddetta destra, anche quando sono al massimo della loro forza e coalizzate».

Ma dopo il risultato delle urne è già polemica.

«All’Idroscalo noi abbiamo perso e loro hanno acquistato circa mille voti – ha commentato Monica Picca, la candidata del centrodestra – l’Idroscalo è nuova Ostia, lì dove sono rappresentati soprattutto i voti di Casapound“. Il voto degli Spada è andato alla Di Pillo?: «Penso proprio di sì», ha risposto Picca.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright