Pd – Forza Italia, gli scontri nei collegi

I confronti tra i candidati nei singoli collegi della provincia di Frosinone: prove tecniche di equliibri interni ai Partiti

Cominciano a delinearsi i confronti tra Forza Italia e Partito Democratico nei collegi uninominali di Camera (due) e Senato. Anche se entrambe le forze politiche dovranno fare i conti con le rispettive alleanze. Forza Italia con Fratelli d’Italia e Noi con Salvini, il Pd con Psi, Campo Progressista e forse Mdp. Alternativa Popolare deciderà con chi schierarsi dopo un’analisi che sarà necessariamente nazionale.

 

Al Senato si va verso un faccia a faccia tra Mauro Vicano (Pd) e Silvio Ferraguti (Forza Italia). Il presidente della Saf contro l’imprenditore che è responsabile nazionale del settore Lavori Pubblici del Partito..

 

Al collegio sud della Camera al momento dovrebbero concorrere il segretario provinciale del Pd Simone Costanzo e il coordinatore provinciale di Forza Italia Pasquale Ciacciarelli (che il gruppo di Benedetto Leone non supporterebbe a meno di una candidatura alla Regione per l’assessore comunale di Cassino)

Molto più complicata la situazione al collegio nord. Per il Pd dovrebbe andare il deputato Nazzareno Pilozzi, che però sa perfettamente che nei collegi uninominali il centrodestra è molto forte in questa provincia. Potrebbe pure decidere di provare a giocarsi la carta delle regionali.

 

Nel centrodestra Fratelli d’Italia potrebbe rivendicare una candidatura: Massimo Ruspandini o Paolo Pulciani? Questo è il dilemma. Ma all’interno di Forza Italia cercherà di ottenere la candidatura in quel collegio (dove sennò?) l’ex parlamentare Antonello Iannarilli. Molto dipenderà pure dalla scelta del candidato presidente della Regione Lazio. La forza politica che lo otterrà inevitabilmente cederà qualche collegio.

 

Nei collegi plurinominali proporzionali è “caccia” al posto di capolista, che dà certezza di elezione. Nel Pd ci puntano, con ottime possibilità di riuscirci, Francesco De Angelis (Camera) e Francesco Scalia (Senato). In Forza Italia Mario Abbruzzese (Camera). Poi bisognerà vedere se riusciranno ad ottenere una candidatura eleggibile nel listino Gian Franco Schietroma (Psi) e Fabio Forte (Noi con Salvini). Circola pure il nome di Alfredo Pallone (Alternativa Popolare). Che però ha già detto no: il nome sul quale avrebbe puntato, pare sia quello dell’ex sindaco di Sora Ernesto Tersigni.

 

Alle regionali sarà scontro a “tandem”, considerando la preferenza di genere.
Nel Pd le tre coppie potrebbero essere: Mauro Buschini-Sara Battisti, Marino Fardelli-Maria Spilabotte e una formata da Norberto Venturi e un’autorevole esponente in quota rosa: Stefania Martini per esempio.

 

In Forza Italia Danilo Magliocchetti-Alessandra Mandarelli contro Gianluca Quadrini-Maria Teresa Graziani? Chissà.

 

Per gli altri due nomi c’è tempo.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright