Pd e Forza Italia, ultima chiamata. Basta con i riti e le strutture logore dei Partiti

Anche a livello locale Abbruzzese e De Angelis continuano a concentrarsi sugli equilibri interni. Ma il fatto è che Matteo Salvini e i Cinque Stelle hanno fatto già saltare ogni schema, rivolgendosi direttamente alle gente. Senza filtri e mediazioni. Un elemento che Zingaretti deve tenere in considerazione

Mario Abbruzzese vuole riprendersi la segreteria provinciale di Forza Italia, in un modo o nell’altro. Con Tommaso Ciccone o Pasquale Ciacciarelli. O Riccardo Del Brocco. Il nome importa poco, l’importante è la bandiera. Francesco De Angelis intende mantenere il controllo sul Partito Democratico, grazie anche al sostegno di Mauro Buschini e Sara Battisti. In Fratelli d’Italia non c’è alcun dubbio sul fatto che in Ciociaria la struttura gerarchica è rigida e che al vertice c’è il senatore Massimo Ruspandini.

Potremmo continuare, ma ci fermiamo qui. Quello che a livello locale si fatica a comprendere è che, esattamente come sul piano nazionale, c’è un signore che si chiama Matteo Salvini che bypassa completamente le strutture dei Partiti e perfino il galateo tra alleati. Matteo Salvini, ministro dell’interno, vicepremier e capo della Lega, si rivolge da più di un anno direttamente alle persone. In particolare all’elettorato di centrodestra, ma comunque a tutti.

Stessa cosa fa il Movimento Cinque Stelle, con Luigi Di Maio, Roberto Fico, Alessandro Di Battista. I pentastellati lo fanno in maniera meno “generalista”. Si concentrano cioè su tematiche precise (vitalizi, reddito di cittadinanza), sfruttando l’effetto “rabbia” della gente.

C’è un motivo per il quale Lega e Cinque Stelle nei sondaggi non scendono come valore aggregato. Da mesi sono intorno al 60%. C’è un motivo per il quale Forza Italia e Pd non salgono nei sondaggi. La gente non vuole tornare a quello che c’era prima.

Quindi o Silvio Berlusconi e Nicola Zingaretti cominciano alla svelta a rivolgersi direttamente alla gente, senza passare per i riti e le strutture dei Partiti (primarie comprese), oppure sarà sempre più complicato invertire il trend.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright