Pd, l’anno più lungo di Luca Fantini

I riflessi della vicenda di Allumiere, le comunali di Sora e Alatri, le grandi manovre per le comunali di Frosinone e adesso il risultato delle provinciali. Il Partito Democratico si è rimesso al centro, con il segretario costantemente in regia. Defilato ma decisivo.

Il successo (inatteso e quindi importante) di Sora. La sconfitta (annunciata) di Alatri. Adesso le Provinciali diranno se il 2021 sarà stato un anno da festeggiare oppure no per il Partito Democratico. Vero che il risultato, nel bene e nel male, sarà ascrivibile soprattutto a Francesco De Angelis e Antonio Pompeo. Ma in ogni caso il segretario Luca Fantini in questi dodici mesi si è messo in gioco ovunque.

Pensare Democratico punta al tris Enrico Pittiglio-Gino Ranaldi-Alessandro Mosticone, mentre Base Riformista ha investito tutto sull’elezione a suon di voti ponderati di Antonella Di Pucchio. Ma c’è anche dell’altro.

L’anno complesso del Pd

Mauro Buschini

Il 2021 è stato un anno complicato per i Democrat, soprattutto a livello regionale. La vicenda di Allumiere ha pesato anche dalle nostre parti, ma va sempre ricordato che il consigliere regionale Mauro Buschini è stato l’unico ad effettuare un passo indietro, da presidente del consiglio regionale. Un passo indietro non richiesto da nessuno. E visto come si sono sviluppate le cose, oggi Buschini poteva stare tranquillamente alla guida dell’assemblea della Pisana. Ma ha voluto dare l’esempio e togliere da ogni possibile imbarazzo il Partito. 

E’ stato anche l’anno che ha visto Sara Battisti nominata vicesegretario regionale. Mentre l’influenza politica di Enzo Salera nel cassinate è cresciuta ulteriormente. Ora si tratta di capire se il Pd è ancora il primo Partito tra gli amministratori. Questo lo diranno le elezioni Provinciali di domani. I voti ponderati, i seggi che scatteranno, i consiglieri che saranno eletti.

Nei giorni scorsi il via libera definito al Consorzio industriale regionale unico, alla cui guida c’è Francesco De Angelis. Un anno importante, il 2021, un anno di rilancio per il Pd in provincia di Frosinone. Dietro le quinte c’è stato sempre lui: Luca Fantini, il segretario provinciale. Non ama la ribalta, non accende mai i riflettori. Parla solo quando ha qualcosa da dire e se può evitare lo evita.

Verso le Comunali

Non è semplice guidare un Partito nel quale ci sono Francesco De Angelis, Sara Battisti, Mauro Buschini e Antonio Pompeo. Lui lo sta facendo con autorevolezza e garbo. Fra l’altro, pochi se ne sono accorti, ma in vista delle Comunali di Frosinone Luca Fantini e Stefania Martini hanno già riunito il centrosinistra. Al tavolo con il Pd ci sono già Articolo Uno, Italia Viva, Possibile, Demos, Frosinone in Comune e altre civiche di area. Arriveranno pure quelle provenienti dal centrodestra per potenziare una squadra già forte.

Manca il Psi, ma è indubitabile che i Democrat si sono rimessi al centro dello schieramento. Con Luca Fantini in regia.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright