Pd, tormentone congresso

Aggiornata la riunione della commissione che doveva definire tempi e modalità. Sullo sfondo il nodo delle liste a Ceccano e Pontecorvo. E, forse, la strategia del logoramento

Corrado Trento

Ciociaria Editoriale Oggi

Il congresso si farà. Forse. Ma in ogni caso la stagione dei paradossi politici nel Partito Democratico non accenna a terminare. Lunedì sera si è riunita l’apposita commissione congressuale. Tutto definito: assemblee dei circoli dal 13 al 25 luglio, quindi atto finale il 31 luglio. Poi però è stato sollevato il punto dei tempi ristretti, ragione per la quale alla fine si è deciso di aggiornare la riunione della commissione a strettissimo giro di posta. Forse già oggi.

Ma la domanda è: cosa c’è da definire se del congresso provinciale si parla da un anno e se il candidato alla segreteria è unico (Luca Fantini)? Di più: senza l’emergenza legata alla pandemia Covid-19 Fantini sarebbe segretario dal 5 aprile scorso. Ecco perché più di qualcuno all’interno del Partito ha rispolverato il vecchio adagio del sette volte presidente del consiglio Giulio Andreotti: “A pensare male si fa peccato, ma spesso si indovina”.

IL CONGRESSO PROVINCIALE PD DA ‘MEMMINA’. FOTO © GIORNALISTI INDIPENDENTI

I 76 circoli del Pd dovranno riunire le rispettive assemblee e l’orientamento della Commissione è quello di lasciare libertà di scelta agli stessi circoli relativamente alle modalità di svolgimento: in presenza (ove possibile) o in via telematica. Mentre l’atto finale, vale a dire il Congresso Provinciale, si svolgerà in teleconferenza. Parliamo di un’assemblea di 140 persone.

Se il problema è davvero quello dei tempi ristretti (ampiamente conosciuti però), bisogna altresì considerare gli scenari alternativi. Perché quest’anno agosto sarà dedicato alla campagna elettorale per le comunali in programma il 20 e 21 settembre. Se gli spazi sono intasati a luglio, figuriamoci nei mesi successivi.

In realtà il nodo è politico e riguarda i rapporti interni fra le componenti Pensare Democratico (Francesco De Angelis, Mauro Buschini e Sara Battisti) e Base Riformista di Antonio Pompeo, alla quale fa riferimento anche Simone Costanzo. E il nodo del contendere rimane quello delle liste a Ceccano e Pontecorvo.

FRANCESCO DE ANGELIS E ANTONIO POMPEO

Nella città fabraterna non ci sarà il simbolo del Pd sulla scheda. Si punterà su una civica, come indicato da Francesco De Angelis. Per Antonio Pompeo, invece, è un errore non presentare la lista con il simbolo del Partito. E inoltre questo crea un precedente. Pure su Pontecorvo le fibrillazioni non cessano.

Luca Fantini, segretario regionale dei Giovani Democratici e unico candidato alla segreteria provinciale, mantiene la linea del silenzio. Tra i suoi fedelissimi, però, il dubbio che qualcuno stia adottando una sorta di strategia del logoramento c’è. Fra l’altro non è neppure scongiurato lo scenario che alla fine la componente di Pompeo possa decidere di votare per il segretario Fantini nell’ambito di una lista unica e unitaria, ma che rinunci ad esprimere il vicesegretario e il presidente del Partito. Uno scenario del genere rappresenterebbe comunque uno “strappo” sul versante della gestione del Partito.

Poi c’è un’altra considerazione da fare: Francesco De Angelis ha sbloccato l’iter congressuale, favorendo la mediazione, ma ad un certo punto bisognerà svolgere il passaggio. Altrimenti naufragherà sul nascere l’obiettivo di superare lo schema delle correnti. Perlomeno formalmente, perché sul piano sostanziale invece si tratta di una missione impossibile. L’intera componente di Pensare Democratico ha l’esigenza di chiudere la stagione congressuale.

LUCA FANTINI

È anche quello che si aspetta il segretario nazionale Nicola Zingaretti. Del quale peraltro Luca Fantini è un fedelissimo. Dicevamo del silenzio di Luca Fantini, che non intende alzare ulteriormente il livello di un nervosismo strisciante all’interno del Partito. Una sorta di caos calmo. Però Fantini sta già lavorando allo schema della segreteria politica, che conterà tra i 10 e i 15 membri

*

Leggi tutto su

Leggi tutto su

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright