Perché De Angelis ha invitato Bettini a Frosinone

Il leader di Pensare Democratico intende riannodare definitivamente il filo spezzato quando si è candidato per la seconda volta alle Europee. E questo vuol dire che punta ad una candidatura alla Camera o al Senato.

Il settimanale L’Espresso li ha paragonati a Romolo e Remo. Parliamo del sindaco di Roma Roberto Gualtieri e del Governatore del Lazio Nicola Zingaretti, anticipando scenari non proprio all’insegna dell’unità d’azione.

Sullo sfondo però restano Claudio Mancini e Goffredo Bettini. Il primo è il vero mentore di Gualtieri, il secondo il più ascoltato da Zingaretti. Ma in realtà Bettini è molto di più: è stato lui a scrivere la stagione d’oro della sinistra capitolina: con Francesco Rutelli e Walter Veltroni sindaci. E poi Ignazio Marino.

Ma Goffredo Bettini ha pure una dimensione nazionale: qualche settimana fa è stato lui a riunire a cena molti big per iniziare a delineare il percorso che porterà all’elezione del Capo dello Stato. Ha stima per l’ex premier e attuale leader pentastellato Giuseppe Conte, si confronta con Enrico Letta, è molto stimato in Forza Italia.

Se viene a Frosinone significa…

Goffredo Bettini e Francesco De Angelis

Goffredo Bettini sarà a Frosinone venerdì prossimo, presso il cinema Fornaci. Ad invitarlo ha pensato Francesco De Angelis, leader di Pensare Democratico. E questo è un segnale enorme. Francesco De Angelis conosce da tempo Goffredo Bettini, senza il quale non ci sarebbe potuta essere la sua candidatura alle europee. Poi però la volta successiva gli equilibri del Pd erano cambiati e nella circoscrizione Centro c’erano altri esponenti che Bettini “portava” di più rispetto a Francesco De Angelis.

Quest’ultimo andò comunque per la sua strada, prese moltissimi voti ma fu il primo dei non eletti. Da allora quel filo non è stato mai riannodato fino in fondo.

Arriviamo al 2018, quando Francesco De Angelis deve accontentarsi della terza posizione nel collegio proporzionale Frosinone-Latina. Non basterà per staccare il biglietto per Montecitorio. Al primo posto c’era Claudio Mancini.

Durante gli anni a Strasburgo e Bruxelles, Francesco De Angelis ha condiviso moltissimo con l’attuale sindaco di Roma Roberto Gualtieri. L’invito a Goffredo Bettini vuol dire che De Angelis intende candidarsi alla Camera oppure al Senato. E siccome è abituato a muoversi per tempo, ha deciso di iniziare con un evento che vede protagonista il Cardinale Richelieu del Pd.  Parlando di Campo Largo.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright