Perché Ottaviani vuole vincere al ballottaggio

L’obiettivo del sindaco è quello di trascinare il centrodestra al terzo successo consecutivo nel capoluogo, ma al secondo turno. In questo modo ridimensionerebbe gli alleati. Intanto a Sora la coalizione non trova la quadra.

Il centrodestra ha trovato la sintesi sul candidato anche a Milano. Dopo tutte le altre grandi città. A Sora non ancora. Ma è proprio questo a dare la dimensione di come sia complicato mantenere gli equilibri della coalizione in provincia di Frosinone.

Intendiamoci: dalle nostre parti il centrodestra non ha neppure bisogno di presentarsi per forza unito per poter vincere. Anche per le difficoltà di un Pd che non riesce a tornare unito e competitivo sempre. Ma solo a tratti e soltanto in alcuni contesti.

Però è inevitabile che lo snodo dei futuri assetti politici della provincia di Frosinone passerà dal risultato delle comunali del capoluogo, in programma esattamente tra un anno.

Il ballottaggio che verrà

Nicola Ottaviani (Foto: Stefano Strani)

Nel 2017 Nicola Ottaviani ha vinto al primo turno con il 56,4%. Un risultato irripetibile, ma per il sindaco potrebbe bastare perfino un 40-42% al primo turno. Significherebbe aver lasciato sul campo molti voti, ma la prossima partita si deciderà ai tempi supplementari, cioè al ballottaggio.

La perdita di 14-16 punti percentuali ci sta se per esempio dovessero sganciarsi sia i Fratelli d’Italia che il Polo Civico di Gianfranco Pizzutelli. E anche altri per la verità.

Per Nicola Ottaviani, che è pure coordinatore provinciale della Lega, l’importante è arrivare al ballottaggio. Per poi vincere.

La rilevanza delle civiche

Mauro Vicano

Il centrosinistra ha davanti un’impresa non semplice, nonostante l’eventuale candidatura di Mauro Vicano sarebbe in grado di poter attrarre una fetta di voto trasversale. Il problema sono le liste. Perché alla fine Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia hanno dimostrato comunque di poter attrezzare liste forti. E Ottaviani non rinuncerà alle civiche.

Nel centrosinistra il Pd è in difficoltà e mettere in campo una coalizione di liste civiche non è semplice. Anche se Mauro Vicano è molto fiducioso.

Nicola Ottaviani cercherà di ottenere una candidatura nella Lega. Alla Camera o al Senato. Ma non mollerà Frosinone. Anzi, se dovesse riuscire ad ottenere un risultato importante con la lista del Carroccio e una civica di riferimento, questo rappresenterebbe una spinta ulteriore. Ma lui vuole vincere ancora. Al ballottaggio.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright