Le cose fatte bene sono come stelle che gli altri seguono (di P. Alviti)

Fare bene le cose, secondo coscienza... Non è mai tempo perso. Perché quelle cose risplendono e diventano un esempio che gli altri poi seguono. Come spiega il profeta Daniele

Pietro Alviti
Pietro Alviti

Insegnante e Giornalista

coloro che avranno indotto molti alla giustizia risplenderanno come le stelle per sempre.

*

Che bella questa frase del profeta Daniele: riempie di consolazione tutti coloro che educano, insegnano, aiutano a crescere le nuove generazioni.

Daniele parla di quei genitori che educano bene i figli, di quegli insegnanti che donano letteralmente le loro vita ai loro alunni. Di quei medici, di quegli infermieri che leniscono il dolore dei sofferenti e li spingono ad essere lieti dell’essere vivi e non ad augurarsi la morte.

Daniele parla di quei buoni amministratori che fanno amare la loro città ai residenti, facendola funzionare al meglio. Parla di quei giudici e di quegli avvocati che fanno risplendere la maestà della giustizia, senza lasciarsi soffocare dalle meschinità della corruzione e della vanagloria.

Daniele parla di tutte quelle persone che fanno coscienziosamente il loro dovere, sapendo che dalla loro precisione, dalla loro dedizione dipendono le vite degli altri e il loro benessere. Daniele parla di tutti quelli che in posizione di autorità non se ne approfittano per il vantaggio personale ma rendono migliore il mondo in cui viviamo.

Parla di tutti quei ricercatori, quegli scienziati che con il loro lavoro salvano, vite, migliorano l’ambiente, incrementano l’efficienza della società, eliminano sofferenze ed attese, combattono la corruzione e il malaffare.

Tutti costoro risplenderanno per sempre dandoci l’esempio da seguire per brillare anche noi.