«Poliziotti, non inseguite i banditi: è pericoloso»

Senza ricevuta di Ritorno. La raccomandata del direttore su un fatto del giorno. La controversa direttiva alla Stradale: "Non inseguite chi forza il posto di controllo: è rischioso”.

Clicca qui per ascoltare

Sta scritto in tutti i regolamenti, i primi che fanno firmare quando si mette piede in una fabbrica: per iniziarci a lavorare o fosse pure solo per una visita. Non bisogna compiere operazioni pericolose che possano mettere a rischio la propria o la altrui incolumità.

Nulla viene dato per scontato. Così, in un vecchio regolamento antinfortunistico della Fiat nello stabilimento di Piedimonte San Germano era possibile leggere: è vietato correre all’interno dello stabilimento (meglio, le cose si fanno con calma e nemmeno si rischia di scivolare). È vietato arrampicarsi sugli scaffali (probabilmente temevano che qualche impiegato, troppo basso di statura ma armato di buona volontà, osasse di tutto per raggiungere una pratica messa troppo in alto, rischiando di cadere).

Non inseguiteli che è pericoloso

Coronavirus controlli e posti di blocco © Imagoeconomica / Livio Anticoli

Fa discutere la direttiva della Polizia Stradale della Lombardia: dispone lo stop per gli inseguimenti quando qualcuno forza un posto di controllo e non si ferma all’alt; si chiede insomma di evitare «pericolose» cacce all’uomo e mettere al primo posto la sicurezza. Perché oggi, con telecamere e strumenti informatici, è più facile rintracciare chi scappa.

Ci sta. Sulla base dello stesso principio però domani un capo dipartimento dei Pompieri potrebbe ordinare ai suoi uomini di non andare dove ci sono gli incendi perché rischiano di scottarsi. O il responsabile del Soccorso Alpino potrebbe disporre che la sua squadra di non vada in montagna perché può prendere freddo ed ammalarsi.

Quella disposizione è insensata perché si rivolge a degli specialisti. Che sono stati addestrati. La dedizione alla divisa ed al dovere può prevedere lo sprezzo del pericolo: il limite è che non non deve trasformarsi in un comportamento suicida. Ecco, la buona, sana via di mezzo: inseguiteli ma non ammazzatevi.

Anche perché, se dovessero trovarsi di fronte ad una rapina che viene compiuta sotto i loro occhi, questi agenti della Polizia Stradale della Lombardia cosa dovrebbero fare: chiamare i carabinieri?

Senza Ricevuta di Ritorno.

 

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright