Pompeo con Orfini e Mazzaroppi, messaggio in codice a De Angelis

Il presidente della Provincia si muove, anche in vista del congresso. Possibile sponda pure con Alfieri. Pensare Democratico però non si scompone: De Angelis regista, Buschini e Battisti operativi sul campo. E Luca Fantini verso la segreteria.

Domani ad Aquino ci sarà Matteo Orfini, leader nazionale del Pd, già punto di riferimento del consigliere regionale Sara Battisti e, per un certo periodo, di Pensare Democratico di Francesco De Angelis e Mauro Buschini. Poi le candidature alle politiche del 4 marzo 2018, con la blindatura dell’orfiniano Claudio Mancini a scapito proprio di Francesco De Angelis, hanno innescato un meccanismo che ha portato De Angelis e Buschini a tornare nella guardia pretoriana di Nicola Zingaretti.

Matteo Orfini durante la prima visita ad Aquino

Alla fine anche Sara Battisti ha preso le distanze da Orfini. Domani ad ospitare Orfini sarà il sindaco di Aquino Libero Mazzaroppi. Lo avevano concordato durante il loro incontro avvenuto ad ottobre (leggi qui Orfini saluta Sara e riparte da Mazzaroppi con i suoi sindaci). Ci sarà anche il presidente della Provincia Antonio Pompeo, che a livello nazionale fa riferimento a Base Riformista di Andrea Marcucci, Luca Lotti, Lorenzo Guerini e Alessandro Alfieri.

Non c’è bisogno di scrutare  i meccanismi di una palla di vetro per capire che la manifestazione di domani rappresenta comunque un messaggio a Francesco De Angelis e a Pensare Democratico. Evidentemnte Pompeo si sta muovendo sul territorio, sempre lungo la direttrice degli amministratori locali.

Possibile pure che il sindaco di Ferentino cerchi di riprendere il rapporto con Domenico Alfieri, sindaco di Paliano e segretario reggente del Pd da gennaio 2018. La nomina di Alfieri non è passata da un congresso, l’ultimo dei quali fu vinto da Simone Costanzo, forte di un’intesa con De Angelis e Buschini. Alfieri, che in quel periodo stava nell’area di Francesco Scalia e Nazzareno Pilozzi, fu indicato come presidente provinciale nell’ambito di un accordo tra i due Francesco. Poi la situazione è ulteriormente cambiata e Alfieri, come del resto Pilozzi, ha aderito a Pensare Democratico di De Angelis.

Domenico Alfieri. Foto © Stefano Strani

Ma l’attuale segretario reggente sembrerebbe non aver gradito lo scenario che potrebbe vedere Luca Fantini segretario provinciale. Stavolta attraverso un passaggio congressuale. Antonio Pompeo, attento a tutte le dinamiche, naturalmente guarda agli scontenti.

In Pensare Democratico lo schema potrebbe mutare. Francesco De Angelis padre nobile e regista (ha detto che la componente non indicherà un candidato alla segreteria), Mauro Buschini e Sara Battisti operativi sul campo.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright