Pompeo punta sui signori del voto ponderato

Il presidente della Provincia può avere dalla sua parte 3 dei 4 consiglieri sempre eletti dal 2014: Luigi Vacana, Germano Caperna e Gianluca Quadrini. Ecco la strategia. Massimiliano Quadrini invece, se dovesse decidere di riprovarci, starebbe con l’area di De Angelis. Il grimaldello è l’associazione Volume, nella quale c’è già pure Massimiliano Mignanelli.

Sono 4 i consiglieri provinciali sempre eletti dal 2014 ad oggi. Antonio Pompeo potrebbe averne 3 dalla sua parte a dicembre, quando la Provincia tornerà alle urne per indicare i magnifici 12. Una strategia che il presidente e sindaco di Ferentino sta studiando a tavolino. Non tralasciando nulla. Ma una cosa è sicura: eleggere 3 consiglieri provinciali come quota minima significherebbe dare una prova di forza evidente. (Leggi qui: Provincia, caccia grossa all’ultimo voto ponderato).

I signori del voto ponderato

Massimiliano Quadrini

I 4 sempre eletti sono: Germano Caperna, Massimiliano Quadrini, Gianluca Quadrini e Luigi Vacana.  

L’unico che non si candiderà con Pompeo, (ma sta addirittura pensando di non concorrere più come consigliere provinciale) è il sindaco di Isola del Liri Massimiliano Quadrini. Lui fa parte dell’area di Francesco De Angelis, quindi di Pensare Democratico. Altri 2 invece già stanno con Pompeo. Uno è Luigi Vacana, vicepresidente della Provincia e leader di una civica, Provincia in Comune, che cresce sistematicamente. Lui ci sarà sicuramente anche la prossima volta.

Mentre, nella lista dell’associazione Volume, troverà sicuramente posto Germano Caperna, esponente di Italia Viva. Ma l’associazione di Pompeo serve proprio a questo: ad allargare i confini del Pd per poi mettere in campo una sorta di civica per gli amministratori.

Indiscrezioni che arrivano in queste ore non escludono (anzi) una possibile candidatura anche di Gianluca Quadrini in Volume. Dopo la clamorosa frattura con Claudio Fazzone in Forza Italia, il passaggio interrotto alla Lega, Gianluca Quadrini ha una fortissima voglia di rivalsa. Nel 2014, nelle file di Forza Italia, già sostenne Antonio Pompeo. Potrebbero farlo ulteriormente.

Guardia pretoriana cercasi

Gianluca Quadrini. Foto © AG. IchnusaPapers

Luigi Vacana con la sua lista, Germano Caperna e Gianluca Quadrini con Volume. Siamo a 3. Ma il numero è destinato a salire, perché all’interno di Volume Pompeo sta cercando di alzare ulteriormente l’asticella. Concorrerà sicuramente Massimiliano Mignanelli, un altro che ha dimostrato una notevole dimestichezza con il voto ponderato.

Ma quale l’obiettivo di Antonio Pompeo? Lui ha davanti almeno un altro anno come presidente e vuole farlo con una “guardia pretoriana” numerosa e forte. In questo modo ci riuscirebbe. Per poi andare a trattare tutto nel Partito Democratico: la candidatura del suo successore alla Provincia e le designazioni eleggibili alla Camera e alla Regione. Dovrà fare i conti con i due consiglieri regionali, Mauro Buschini e Sara Battisti.

Al momento non si vedono spazi di mediazione, ma intanto si guarda all’obiettivo più vicino. Le provinciali. E Pompeo punta tutto sui signori del voto ponderato.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright