Provincia, divorzio tra Pd e Forza Italia in diretta tv

E’ finita. L’alleanza tra Partito Democratico e Forza Italia che per due anni ha governato la Provincia di Frosinone finisce in soffitta. L’annuncio lo dà il segretario provinciale Pd Simone Costanzo dal salotto televisivo di A Porte Aperte su Teleuniverso.

Lo dice rispondendo alle sollecitazioni di Gianfranco Schietroma Coordinatore della Segreteria Nazionale del Partito Socialista Italiano. Gli ha appena confermato che il Psi non intende fare la lista unitaria insieme al Pd: né per le elezioni comunali di Frosinone né per quelle provinciali. Spiega che è una questione di coerenza. Perché i Socialisti sono stati tenuti fuori dal governo provinciali in questi due anni. Mentre Forza Italia è stata

Costanzo risponde che con questa questa consiliatura, a gennaio finisce anche l’alleanza con Forza Italia.

Finora era stato il presidente Antonio Pompeo a rifiutare di staccare la spina: per rispetto dell’intesa elettorale grazie alla quale è arrivato al timone della Provincia. Due anni fa il Pd era stato protagonista di un’altra delle sue spaccature: il troncone di Partito che fa riferimento a Francesco De Angelis aveva candidato Enrico Pittiglio; il troncone che fa riferimento a Francesco Scalia invece aveva puntato su Pompeo, che con l’appoggio di Forza Italia e Ncd aveva vinto.

Ora però la situazione sta per cambiare. «Il presidente Antonio Pompeo ci dice che terminata questa legislatura, cioè con il voto di gennaio, terrà presente il quadro di centrosinistra ed il quadro del governo Renzi. Quindi, insomma,  a gennaio viene a cadere il patto in base al quale è stato eletto».

Il dado è tratto e non c’è margine per ripensamenti. Il segretario provinciale lo ha già messo nero su bianco in un documento. «Per mercoledì ho convocato la Direzione Provinciale. Tra i punti all’ordine del giorno c’è l’approvazione della lista con i candidati alle prossime elezioni provinciali. Con un paletto politico che abbiamo definito e sul quale il presidente Pompeo è daccordo: tenere un’alleanza nei confinti del governo Renzi».

Insomma, con Forza Italia è finita.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright