Il patto Provincia – Comune? Utile ma non obbligatorio

Getta acqua sul fuoco. E’ la specialità politica di Francesco De Angelis. Soprattutto dopo avere innescato lui stesso gli incendi. Come è accaduto anche questa volta: con Area Popolare ed il suo amico – rivale di tante battaglie Alfredo Pallone.

Le scintille sono partite dall’acciarino di Francesco De Angelis martedì. Ha trascorso al telefono l’intera giornata, iniziando le trattative per la formazione della nuova alleanza che governerà la Provincia per i prossimi due anni. E soprattutto ha tentato di collegare Provincia e Comune di Frosinone: perché la vera sfida è quella che la prossima primavera mette in palio il municipio del capoluogo. Area Popolare chiede la conferma della vice presidenza di palazzo Iacobucci per Andrea Amata? Si può fare, ma parliamo anche dell’alleanza elettorale per le Comunali. (leggi qui il precedente) Un piano parallelo che ha mandato su tutte le furie il coordinatore regionale Alfredo Pallone. Che ha tuonato «In vita mia non ho mai fatto trattative politiche con la pistola puntata alla tempia e di certo non ho intenzione di iniziare adesso». (leggi qui)

Gli idranti del presidente del Consorzio Asi si aprono subito. «Mi dispiace che Alfredo abbia equivocato: nessuno pensa di legare l’intesa in Provincia con il Comune di Frosinone. Sono situazioni diverse che vanno affrontate e discusse separatamente».

Ma De Angelis è troppo esperto per non sapere che incendio e spegnimento appartengono al gioco delle parti che in politica è la base di tutto. Per alzare il prezzo ed incassare il massimo risultato possibile. E allora rilancia: «Ribadisco: se c’è un’intesa alla Provincia, può aiutare la costruzione di un’alleanza di Centrosinistra al Comune di Frosinone».

Che fa, riaccende il fuoco? «Mettiamola così: l’accordo alla Provincia non è un obbligo ma aiuta».

 

GLI INCONTRI
Questa sera alle 18 inizia la riunione del Coordinamento Provinciale di Forza Italia per l’analisi del voto di domenica. Si parlerà anche della rappresaglia politica compiuta questa mattina dal sindaco di San Giorgio a Liri Modesto Della Rosa che ha messo fuori dalla giunta il coordinatore provinciale Pasquale Ciacciarelli, come anticipato da Alessioporcu.it (leggi qui l’anticipazione).

Dalle 17 è in corso, nell’ufficio del presidente Antonio Pompeo, l’incontro con gli eletti del Pd nel Consiglio Provinciale.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright