Provincia, Gnesi con Schietroma? Possibile !

Arturo Gnesi candidato alla Provincia insieme al fronte alternativo al Pd allestito da Gianfranco Schietroma? Possibile. Anzi: sicuro. Il medico rianimatore, scrittore arrivato al quarto libro, blogger su Alessioporcu.it, sindaco di Pastena, sarà il candidato espresso da Possibile, la formazione creata da Pippo Civati dopo avere lasciato il Partito Democratico.

Farà parte della coalizione “Difendere il territorio” costruita dal Coordinatore Nazionale della Segreteria Psi Gianfranco Schietroma. Finora ha messo insieme Socialisti, Sinistra Italiana, dissidenti Pd e appunto Civatiani.

A confermare la candidatura di Gnesi è stata l’assemblea dei comitati di Possibile della provincia di Frosinone, composta dai comitati “Altiero Spinelli”, “Pier Paolo Pasolini”, “Valle dei Santi”, ‎ “Salvador Allende”.

«Abbiamo deciso di impegnarci al massimo per cercare di portare un contributo politico ed amministrativo altissimo. Per questo abbiamo lavorato ad una candidatura di assoluto prestigio. Siamo entusiasti nell’annunciare che il Sindaco di Pastena, il dottor Arturo Gnesi, ha accettato la nostra richiesta di candidatura nella lista “Difendere il territorio”. Il dottor Arturo Gnesi é un professionista stimatissimo, un uomo di cultura, un amministratore onesto, impeccabile, proiettato nel futuro e perciò attento a chi fa più fatica. Poco male che non sia un iscritto di Possibile, è semplicemente il sindaco che tutti vorrebbero nel proprio comune».

Nel programma politico elettorale messo a punto insieme agli altri alleati, Possibile e Gnesi hanno portato la richiesta di istituzione di una commissione provinciale antimafia, una cabina di regia provinciale sul tema dell’accoglienza dei migranti, una politica premiante per i comuni virtuosi e penalizzante quelli che fanno male la raccolta differenziata, ‎l’avvio di una sistematica e moderna azione di marketing territoriale in grado di valorizzare le risorse naturali e storiche della provincia.

Arturo Gnesi scende in campo. Non quello con le olive, alla periferia di Pastena, diventato celebre in pochi giorni per un video postato su Facebook. In quel minuto di immagini, Gnesi indossa una tuta da lavoro e tiene in mano un rastrello. Racconta il dialogo avuto in questi giorni con alcuni big politici.
– Artù ci stà la campagna referendaria, ci dai una mano?
– Come no!
– Artù mò si vota alle Provinciali, ci sta la campagna e serve una mano…
– Pronto, sto qua
– Artù, ma per la campagna delle Regionali una mano ci servirebbe…
– Nè, ma quando si tratta di mettere mano alla campagna mia ci stesse nu scem’ che vié a zappà cu ‘mme!

E si avvia verso le olive.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright