Provinciali 2 – Via all’alleanza Forza Italia – FdI. La Lega resta fuori

Alle Provinciali va in scena l'alleanza tra Forza Italia e Fratelli d'Italia. In campo i fedelissimi di Abbruzzese e Ruspandini. Fuori la Lega. Tutti i nomi

Il patto d’acciaio tra Forza Italia e Fratelli d’Italia va in scena già alle prossime provinciali. Con la lista Provincia Protagonista. È il capolavoro di equilibrio politico costruito da Pasquale Ciacciarelli, che ci stava lavorando ormai da settimane cose se fosse il vero coordinatore degli azzurri anche durante il regno di Adriano Piacentini.

Sette uomini e 5 donne, ben 7 su 12 candidati sono under 40. A presentare la lista sono stati i coordinatori provinciali Tommaso Ciccone (Forza Italia) e Paolo Pulciani (Fratelli d’Italia), presenti il senatore FdI Massimo Ruspandini ed il vice coordinatore azzurro Riccardo del Brocco.

Le prime linee

Quello tra Forza Italia e Fratelli d’Italia è molto più che un accordo elettorale. Lo si comprende dalle candidature messe in campo.

Tra le truppe di Berlusconi parte il nuovo corso targato Mario Abbruzzese, iniziato con il congresso provinciale della settimana scorsa. (leggi qui Forza Italia ritorna al futuro: Tommaso Ciccone eletto Coordinatore). Il capolista è il sindaco che ha voluto a Piedimonte San Germano: Gioacchino Ferdinandi. Aveva pensato a lui per la sessione delle Presidenziali di ottobre ma era un profilo troppo vicino ad Abbruzzese e rischiava di finire impallinato. Come poi avvenne a Tommaso Ciccone, nonostante fosse considerato un nome più di equilibrio con l’ala di Frosinone che ora è uscita.

Anche il senatore Ruspandini mette in campo una figura che è la sua proiezione: Daniele Maura fedelissimo consigliere di Giuliano di Roma. Non è in lista l’uscente sindaco forzista di Pontecorvo Anselmo Rotondo: si concentrerà sull’amministrazione cittadina, candida il suo fidato assessore alle finanze Fernando Carnevale.

In quota Forza Italia scendono in campo anche il responsabile regionale dei giovani di Forza Italia e consigliere comunale a Ferentino Luca Zaccari, il consigliere Lorella Biordi di Monte San Giovanni Campano, l’assessore al Bilancio di Fumone Lorenza De Carolis, il coordinatore provinciale dei Giovani Angelo Cervi che è consigliere comunale ad Alvito. Ci sono inoltre Paula Andreucci consigliere al Comune di Picinisco e Stefania Furtivo consigliere comunale a Pofi.

In quota Fratelli d’Italia, oltre a Maura ci sono il consigliere comunale ed aspirante assessore ad Anagni Riccardo Ambrosetti, altro colonnello di Ruspandini. E poi il consigliere Sergio Iannetta di Belmonte Castello, indicato dal senatore come uno tra i migliori quarantenni nel partito. L’assessore comunale di San Giorgio a Liri Elvira Corsetti è militante di antica data ed è molto vicina al coordinatore Paolo Pulciani.

Nessuno dei 4 consiglieri uscenti è ricandidato. Oltre a Rotondo, due anni fa vennero eletti anche Gianluca Quadrini (poi transitato in Noi con l’Italia), Rossella Chiusaroli (esclusa dalla competizione in quanto il Comune di Cassino è commissariato e non partecipa). E Danilo Magliocchetti, che ha deciso di rinunciare per concentrarsi sull’attività di Capo Segreteria alla commissione Cultura della Regione Lazio e sul ruolo politico in municipio a Frosinone ora che buona parte del gruppo è transitato nella Lega.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright