Nel nome della…Rosa. Una lista centrista “contro” la scuola di Bannon

Verrà presentata alle provinciali. Capolista Ginevra Veglianti, di Collepardo. Ne fanno parte Luigi Vacana e tanti altri. La presenza del Psi di Schietroma e il via libera di Zingaretti, Smeriglio e Pompeo

Una lista civica che guarda a sinistra, che fa riferimento alla civica presentata un anno fa a livello regionale, a sostegno della candidatura alla presidenza di Nicola Zingaretti. Una lista che alle provinciali di Frosinone vedrà la presenza di Luigi Vacana ma anche del Partito Socialista Italiano di Gianfranco Schietroma. Si chiamerà “Provincia in Comune” e ha il via libera di Massimiliano Smeriglio, vicepresidente della giunta regionale del Lazio e ideologo di Piazza Grande di Zingaretti.

C’è un accordo tra l’area che fa riferimento a Smeriglio, il Psi provinciale e altre esperienze civiche presenti in Ciociaria.

Tra i candidati che in queste ore stanno sottoscrivendo la candidatura ci sarà Ginevra Veglianti di Collepardo. Una scelta per nulla casuale, anzi fortemente voluta per dare un segnale chiaro “contro” la scuola sovranista di Steve Bannon alla Certosa di Trisulti. Ginevra Veglianti avrà il ruolo di capolista.

In lista ci saranno anche il presidente del Conbsiglio provinciale uscente nonché delegato alla Cultura Luigi Vacana, il consigliere comunale di Sora Augusto Vinciguerra che è stato determinante per la vittoria di De Donatis al ballottaggio; il consigliere comunale di Frosinone Massimo Calicchia, la consigliera di Boville Martina Bocconi, il consigliere di Ausonia Eugenio Colacicco, la consigliera di Arce Luana Sofia. Ma si lavora pure su altre indicazioni.

Naturalmente sia il presidente della Regione Lazio e neo segretario nazionale del Pd Nicola Zingaretti che Massimiliano Smeriglio approvano la scelta. Come del resto il presidente della Provincia Antonio Pompeo, che anzi ha dato il via libera da subito.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright