Il fantasma di Quadrini in uscita da Noi con l’Italia

Alla presentazione del candidato unitario del centrodestra, non c'era. Il mistero della nomina a coordinatore provinciale fatta a voce e mai ratificata. La partecipazione al coordinamento nazionale. Gianluca Quadrini in uscita da Noi con l'Italia. Pronto a 'sabotare' le Provinciali.

Gli indizi sono due. Il primo: al tavolo del centrodestra che ha presentato ufficialmente la candidatura di Tommaso Ciccone c’erano tutti i coordinatori provinciali ma non lui. Il secondo: sulla sua pagina Facebook è sparito ogni riferimento e la nuova immagine di sfondo è un tricolore. Tra Gianluca Quadrini e Noi con l’Italia, la Quarta Gamba del Centrodestra c’è aria di separazione.

Il capogruppo di Noi con l’Italia in Provincia di Frosinone, presidente della Comunità Montana di Arce, non ha voglia di parlare.

 

Presidente, perché alla presentazione del candidato del Centrodestra, c’erano i coordinatori provinciali di tutti gli altri Partiti ma al suo posto c’era l’avvocato Antonio Valente?

No comment.

 

Perché dalla sua foto di profilo su Facebook ha tolto quella con il simbolo di Noi con l’Italia?

No comment.

 

È vero che la sua nomina a coordinatore provinciale di Noi con l’Italia è stata solo verbale: non è mai arrivata la nomina formale?

No comment. Ma alla cena in cui mi è stato detto che ero il Coordinatore Provinciale di Noi con l’Italia c’erano molti dei dirigenti storici del Partito di Alfredo Pallone.

 

Insomma, è un Segretario fantasma?

Ah si? Allora a che titolo Maurizio Lupi mi ha fatto partecipare al coordinamento nazionale? Ruolo che ha confermato l’altro giorno dicendomi: “Già siamo pochi, se te ne vai pure tu che hai i voti…”

 

Quindi se n’è andato?

No comment

 

È vero che Tommaso Ciccone l’ha salutata dicendole ‘Forza Italia è sempre casa tua’?

Io adesso sono civico. Viva i sindaci civici. Ci vediamo alle elezioni provinciali

 

 

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright