Quei mostri di carta che continuiamo a creare

Senza ricevuta di Ritorno. La raccomandata del direttore su un fatto del giorno. Quadrini è innocente. Nonostante il fango.

Clicca qui per ascoltare

Non si fa: ma per una volta parliamo di noi. Noi che per mestiere ci rivolgiamo ad un pubblico più grande: chi con la penna, chi con il microfono, chi con la telecamera, chi con la tastiera.

La realtà dei fatti sta mettendo a nudo un’evidenza: non siamo riusciti ad uscire dalla palude del fango. Quella che ha creato decine di mostri, senza nulla avere imparato dal caso di Gino Girolimoni: il fotografo che trasformammo nel Mostro di Roma ‘colpevole’ dello stupro di sette bambine e della morte di cinque di loro. Era innocente. 

Non fu un mostro creato dai giudici, non ci fu alcuna malagiustizia. Anzi: la magistratura lo riconobbe innocente. Diventò colpevole per la gente, attraverso una campagna mediatica voluta dal regime.

Eppure la strada per evitare altri casi del genere c’è ed è chiara. Sta nel Codice, sta nella recente norma sulla Presunzione d’Innocenza.

L’assoluzione di Quadrini

Oggi il tribunale di Cassino ha assolto con formula piena l’ex presidente della Comunità Montana di Arce Gianluca Quadrini: non pilotò appalti. (Leggi qui Comunità Montana, Quadrini non pilotò le gare: assolto).

Poteva buttare la palla in calcio d’angolo e attendere la prescrizione: ha preferito prendere per buone le dichiarazioni d’accusa pur di avere una sentenza. Che è arrivata oggi.

Lo abbiamo ribadito ogni volta: il sistema Giustizia funziona. La questione dei tempi è altra storia. I magistrati indagano, se hanno sospetti accusano, i processi approfondiscono. Non sta lì la gogna. La gogna è un accessorio che non fa parte di alcun Codice e non è ascrivibile a nessuna magistratura.

Quadrini, anche per questa storia, ci ha rimesso l’incarico di Commissario alla Comunità Montana, gli hanno impedito l’ingresso nella Lega assicurando che stavano per arrestarlo. Falso. In molti dei dossier circolati contro di lui c’era il nostro lavoro, non atti giudiziari.

Senza Ricevuta di Ritorno.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright