Quel filo “azzurro” che continua a legare Claudio Fazzone e Nicola Ottaviani

FOTO: COPYRIGHT STEFANO STRANI

Il senatore di Fondi ha surclassato la Lega alle provinciali di Latina, mentre il sindaco di Frosinone può essere il “salvatore del Carroccio” in Ciociaria. Perché in fondo gli avversari di entrambi sono rimasti gli stessi. A cominciare da Mario Abbruzzese.

Il fatto che al momento facciano parte di due partiti diversi non ha scalfito la saldezza del loro rapporto. Il senatore Claudio Fazzone, coordinatore regionale di Forza Italia, e il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani (Lega) hanno collaborato nella gestione politica del partito di Berlusconi in provincia di Frosinone. La scelta di nominare Adriano Piacentini nel ruolo di commissario è stata pensata da Ottaviani e poi condivisa e attuata da Fazzone. Le cose però hanno preso un’altra piega.

Eppure le Provinciali potrebbe tornare a legare i destini politici dei due. Perfino loro malgrado. La vittoria schiacciante di Claudio Fazzone a Latina ha rappresentato un segnale chiarissimo (oltre che un ridimensionamento) a Claudio Durigon e Francesco Zicchieri. (Leggi qui Provinciali a Latina: Fazzone 4 – Zicchieri 1. Il ko di mister Durigon). Qualche addetto ai lavori giura che Fazzone ha voluto far capire come si guida un Partito sui territori, come si fanno certe strategie. Magari inviando un messaggio pure a chi aveva bocciato sul nascere la sola ipotesi di un corteggiamento del Carroccio nei confronti del senatore di Fondi. E’ finita con un 4-1 che parla da solo.

Alle provinciali di Frosinone Nicola Ottaviani ha a disposizione molti voti ponderati nel capoluogo e può trovare accordi importanti negli altri Comuni. Insomma, può vestire i panni del “salvatore del Carroccio”, specialmente se dovesse riuscire a fare eleggere come primo classificato Andrea Campioni, esponente della Lista Ottaviani. Naturalmente Adriano Piacentini potrebbe dargli una grossa mano. Se alla fine il Carroccio dovesse battere Forza Italia in Ciociaria grazie al contributo del sindaco di Frosinone, allora il filo “azzurro” che per tanto tempo ha unito Fazzone e Ottaviani potrebbe tornare ad essere evidenziato. Perché in fondo gli avversari politici di entrambi sul territorio restano gli stessi: Mario Abbruzzese e Pasquale Ciacciarelli.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright