Rassegnati Stampa – «Più Pd e meno Forza Italia», «Cacciateci, non ci muoviamo», «Il sindaco? Niente Coalizione»

[dfads params=’groups=105&limit=1&orderby=random&return_javascript=1′]

 

Il Partito Democratico? Per il senatore Maria Spilabotte «Farebbe bene ad occuparsi più dell’unità interna che dell’unità con Forza Italia». Ma Mario Abbruzzese mette subito le cose in chiaro e dice che non sarà Forza Italia a far saltare l’intesa che ha portato all’elezione del presidente Antonio Pompeo. Sul fronte interno le cose non vanno meglio: se la speranza è che i Socialisti rivedano la loro idea di non partecipare alle primarie di coalizione a Frosinone, il segretario cittadino Vincenzo Iacovissi fa sapere che nei prossimi giorni annuncerà il nome del candidato sindaco per il Psi.

E’ quanto emerge dalla lettura incrociata delle interviste apparse oggi sui quotidiani locali Ciociaria Editoriale Oggi e La Provincia.

Su Ciociaria Oggi, Corrado Trento domanda: ‘Dipendesse da lei, alla Provincia e all’Asi lo manterrebbe l’accordo con Forza Italia? Risponde Maria Spilabotte: «Più che a lavorare per gli accordi con Forza Italia lavorerei per l’unità del partito: con un Pd coeso non offriremmo il fianco a chi si infila nelle nostre divisioni interne ottenendo spazi anche oltre il proprio reale consenso».

La risposta di Forza Italia nella sostanza è “Se volete cacciarci dalla maggioranza che governa la Provincia accomodatevi, non saremo noi a venire meno ai patti”. Infatti, rispondendo sempre a Corrado Trento, alla considerazione “Lei ha difeso l’alleanza con il Pd alla Provincia”, il leader azzurro Mario Abbruzzese risponde «Noi siamo persone serie e responsabili, abbiamo siglato un accordo con il presidente Pompeo che manterremo fino alla fine».

A Frosinone è già vento di campagna elettorale. Il psi conferma che non partecperà alle primarie di coalizione semplicemente perché sono quattro anni che non c’è coalizione con il Ps e poi perché il Psi ha silurato il candidato socialista uscito vincitore dalle primarie di Ceccano. Maria Spilabotte su Ciociaria Oggi dice: «Ha ragione Francesco De Angelis: l’unica via per riconquistare il Comune di Frosinone sono le primarie aperte e di coalizione. Spero che il Psi confermi di essere un partito ragionevole e moderno e che quindi sia pronto ad affrontare le primarie e a sostenere il candidato che uscirà vincitore dalla contesa».

La risposta arriva leggendo l’intervista che sulle pagine de La Provincia Quotidiano la collega Laura Collinoli fa a Vincenzo Iacovissi, fresco di nomina nella Segreteria Nazionale: «Su Frosinone stiamo andando avanti sulla linea già decisa. Porteremo avanti il nostro programma da sviluppare insieme ad una coalizione e stiamo sondando alcune disponibilità. Noi siamo aperti al confronto con tutti, soggetti politici, civici e territoriali. Ma ci deve accomunare un’idea di progetto con carattere di innovatività».
Però sul candidato sindaco siete stati più che chiari. «Mi è stato dato mandato di esplorare delle disponibilità al nostro interno. Dunque l’obiettivo è quello di trovare una persona all’interno del nostro partito intorno alla quale costruire il programma e la coalizione. Stiamo ancora facendo delle consultazioni ma a breve ufficializzeremo il nome».

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright