Regionali, oggi tocca alla Lega, Quadrini torna a casa

Le firme dei candidati per le Regionali. Oggi presenta la lista la Lega. Roscia nell'Udc.

«Nessuna possibilità di un accordo con il Movimento 5 Stelle: da oggi si apre una fase nuova, mi rivolgerò a tutti gli elettori»: lo ha detto l’assessore alla Sanità Alessio D’Amato, candidato Governatore del Lazio per il polo dei progressisti, a margine della presentazione del suo programma.

Punterà anche sull’elettorato pentastellato. Gli proporrà in voto disgiunto: lui come Governatore ed i Consiglieri scelti dalle liste grilline.

Il giorno della Lega

Oggi è il giorno della Lega. La lista verrà presentata a Roma dal coordinatore del Lazio Claudio Durigon. Il capolista è l’uscente Pasquale Ciacciarelli, con lui c’è il consigliere provinciale (ed ex vicepresidente della Provincia) Andrea Amata, il consigliere di opposizione Marco Corsi di Ceccano sul cui nome c’era stato un tentativo di fuoco di sbarramento (leggi qui: Guerra sul Carroccio nel nome di Corsi).

La componente femminile è costituita da Francesca Chiappini super votata alle scorse Comunali di Frosinone e che farà tandem con Amata; (Leggi qui: Francesca Chiappini: «La Lista per Frosinone? Una grande famiglia»). Veronica Di Ruscio, assessore a Sora con il sindaco De Donatis; Maria Veronica Rossi, che alle scorse europee sfiorò l’elezione ed oggi responsabile provinciale dei Giovani.

Tutti i Fratelli

Nella mattinata di mercoledì sono state firmate le accettazioni da parte dei sei candidati della provincia di Frosinone nella lista di Fratelli d’Italia.

Il capolista sarà l’ex presidente del Consiglio Provinciale Daniele Maura, con lui ci sarà il vice coordinatore provinciale Gabriele Picano e l’ex presidente della Provincia Antonello Iannarilli. Le tre candidature rosa sono quelle dell’ex sindaco di Torrice Alessia Savo che cinque anni fa sfiorò l’elezione nella lista della Lega dove fu la più votata ma venne superata dalla migliore percentuale registrata a Latina; con lei in lista l’ex vicesindaco di Pontecorvo Nadia Belli e l’ex capogruppo di Sora Simona Castagna.

All’ultimo momento è saltata la candidatura del coordinatore di Frosinone Fabio Tagliaferri per una questione di equilibri territoriali. Ma sarà al loro fianco: «Ringrazio tutti coloro che hanno proposto e sostenuto in questi mesi la mia candidatura. Le scelte non sono ricadute su di me ma hanno comunque premiato 6 persone in gamba e qualificate quanto me se non più di me. Dal canto mio profonderò sempre di più ogni sforzo per sostenere il bellissimo progetto politico posto in essere da Giorgia Meloni».

Quadrini torna con Berlusconi

Ha firmato ieri la candidatura anche Gianluca Quadrini: ha sanato la frattura che due anni fa lo aveva portato fuori dal Partito nel quale militava dal 1994 e dove era diventato vice coordinatore del Lazio. Rientra in Forza Italia e si candida in una lista nella quale è schierato anche il sindaco di Roccasecca Giuseppe Sacco. Che è pronto a prendersi la rivincita dopo avere sfiorato la candidatura alla provincia di Frosinone, saltata solo per i veti incrociati di una parte del Pd.

Giuseppe Sacco

Sacco ha già messo in rete i propri social elettorali: il claim della campagna sarà “Noi per la nostra terra” ma soprattutto ci sarà lo slogan che ha accompagnato le due sue elezioni a sindaco: “Io sto con Peppe

In campo anche il consigliere comunale di Patrica Samuel Battaglini. Il coordinatore regionale Claudio Fazzone con i tre sub coordinatori provinciali Daniele Natalia, Adriano Piacentini e Rossella Chiusaroli stanno cercando un equilibrio anche geografico.

È certa la presenza di Rossella Chiusaroli, già capogruppo di Forza Italia a Cassino ai tempi del sindaco Carlo Maria D’Alessandro. Sarà la capolista. Con lei scenderà in campo l’assicuratrice Monica Fiore di Monte San Giovanni Campano, candidata con Carlo Coratti nella precedente tornata, dove prese 300 voti; la sosterranno Coratti e Sara Visca.

Nella lista non ci sarà l’ex sindaco di Pontecorvo Riccardo Roscia. Ha formalizzato la propria accettazione della candidatura e scende in campo con l’Udc di Angelo d’Ovidio. Farà tandem con il medico cassinate Gina Martino.

Pompeo molla gli ormeggi

Il manifesto unitario di Battisti

Ha firmato la lista anche il sindaco dimissionario ed ex presidente della Provincia Antonio Pompeo. Con lui al Nazareno c’erano le due candidate della sua area Annalisa Paliotta (già candidata sindaco di Pontecorvo) ed Alessandra Cecilia di Anagni (già assessore ai tempi del sindaco Fausto Bassetta).

Pompeo molla subito gli ormeggi. Sabato ci sarà il varo ufficiale della sua campagna elettorale dalle Terme di Pompeo. Punterà sui «risultati raggiunti in questi anni come sindaco e presidente di Provincia affinché siano un punto di partenza su cui costruire una Regione vicina agli amministratori e in grado di rispondere concretamente alle esigenze del nostro territorio».

La capolista Sara Battisti ha salutato la chiusura della lista con una locandina ‘unitaria’. Nella quale mette insieme tutti i sei candidati Dem alla Regione Lazio. E scrive che “La lista del Partito Democratico in vista delle elezioni Regionali è forte, autorevole e molto competitiva. Sono orgogliosa di guidarla: è un ruolo di responsabilità ma sono certa che lavoreremo da squadra, remando tutti nella stessa direzione per far vincere Alessio D’Amato”.

Centristi e sinistra

I renziani di Italia Viva schierano l’ex consigliere comunale di Alatri Maurizio Maggi, con l’imprenditore di Roccasecca Davide Gioia; oggi esprimerà il nome femminile; il resto della terna verrà espresso dal coordinatore provinciale di Azione Antonello Antonellis.

La lista Verdi-Sinistra Possibile registra le candidature di Maurizio Morelli, avvocato di Atina e di Fabiola Corbi, insegnante di Serrone.

Oltre ai tre candidati dei blocchi principali punta all’elezione a Governatore del Lazio Rosa Rinaldi. La sostiene Unione popolare che candida l’esponente dei movimenti anti Acea Mario Antonellis che è consigliere comunale a San Donato Val di Comino, Luigi Mingarelli di Ceccano, l’avvocato di Isola del Liri Francesca Giannetti, i frusinati Elisabetta Canitano, Fabio Sciatore ed Emanuela Frasca.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright