De Angelis centra l’accordo: 13 milioni per vie e rotatorie nelle aree industriali

La giunta regionale approva l'accordo tra Astral e Asi. Lo schema di convenzione prevede lavori per 13 milioni di euro su strade e rotatorie nelle aree industriali ciociare. Da Frosinone a Ceccano, da Ferentino a Sora. Ad Anagni e Ceprano. E non solo

Sedici progetti, tredici milioni di euro, undici strade e cinque rotatorie: la Giunta regionale del Lazio ha dato il via libera alla più grande campagna di lavori pubblici in provincia di Frosinone negli ultimi quarant’anni. La giunta di Nicola Zingaretti li ha deliberati appena ventiquattrore dopo l’accordo da 18 miliardi di euro con Ferrovie che porterà alla costruzione della nuova stazione Tav a Ferentino ed alle fermate del Frecciarossa a Cassino e Frosinone ma sulla linea tradizionale. I sedici progetti sono quelli che aveva annunciato il presidente del consorzio industriale Francesco De Angelis lo scorso 31 gennaio intervenendo all’assemblea provinciale dei giovani di Unindustria. (leggi qui La più grossa campagna di lavori negli ultimi 40 anni è in arrivo in Ciociaria).

Cantiere Astral

Ad eseguire i lavori sarà Astral, l’azienda regionale delle strade. Li farà in base ad una convenzione con il consorzio industriale di Frosinone. È già stata deliberata: insieme all’elenco dei lavori. Quell’accordo va ad integrare i lavori per 3,4 milioni con cui rifare strade, rotatorie, svincoli per le vie delle fabbriche che erano stati sbloccati da De Angelis nello scorso mese di febbraio prima che esplodesse la pandemia. Si tratta delle strade che attraversano le aree produttive tra Anagni e Colleferro, quelle dell‘Area di Crisi Industriale complessa, quelle che portano al sistema industriale intorno a Frosinone e Ceccano; le strade strategiche per le industrie di Ceprano, Arpino e Broccostella.

L’elenco delle opere

Lo schema di convenzione approvato oggi dalla Giunta prevede di regimentare le acque superficiali all’altezza dello svincolo su Via delle Noci lungo la strada di penetrazione via Fontana del Sambuco a Frosinone (Costo stimato, 2 milioni di euro).

Sempre nell’area industriale di Frosinone, rifare la Strada di penetrazione via Centurie – via Fontana del Melo. (Costo stimato, 1,2 milioni di euro).

In territorio di Ceccano ma sempre in zona industriale, la convenzione prevede i lavori sulla strada di penetrazione in destra al fiume Sacco – Strada 7/D. (Costo stimato, 1,1 milioni di euro).

La strada Asi che collega le aree industriali di Frosinone ed Anagni

Si metterà mano alla rotatoria tra l’Asse Attrezzato e strada ASI n.4 (Costo stimato, 700mila euro); poi, percorrendo la strada che ‘taglia’ la zona industriale, verrà rifatta anche la rotatoria che si trova all’altro capo della fettuccia d’asfalto: quella tra l’Asse Attrezzato e la strada ASI n.7 a Ferentino (Costo stimato, 700mila euro). In quello stesso punto si rimetterà mano all’impianto fognario sottostante. (Costo stimato, 300mila euro);

Lavori anche sulla trafficatissima rotatoria su via Le Lame in zona Tomacella dove c’è il centro commerciale Sorgenti (Costo stimato, 800mila euro).

Poi ci sono gli adeguamenti delle due vie di penetrazione, ancora in territorio di Frosinone: Via Antonello da Messina (400mila euro) e Via Ponticelli (altri 400mila euro).

I poli di Anagni e Sora

Progetti

Lungo il ramo che porta al polo elicotteristico, chimico – farmaceutico e della ceramica di Anagni, si completerà l’asse viario di località Selciatella. (Costo stimato, 1,5 milioni di euro). Verranno sottoposte a lavori di manutenzione straordinaria tutte le strade secondarie della località Selciatella. (Costo stimato, 800mila euro).

A Sora verrà realizzata una rotatoria con cui rendere sicuro l’incrocio tra via di Villa Carrara e la SR 267, migliorando quindi l’accesso alla Sora – Frosinone. (mezzo milione);

Ad Arpino viene adeguata ed ampliata la strada di connessione (poco più di un milione) mentre a Ceprano ci sarà l’adeguamento e messa in sicurezza delle strade in prossimità del Polo Artigianale (mezzo milione). L’area industriale di Broccostella verrà valorizzata con la sistemazione e l’ampliamento di via Ferrazza (350mila euro).

Sugli assi stradali ci saranno poi interventi di valorizzazione paesaggistica aderendo al progetto Ossigeno Regione Lazio (mezzo milione di euro).

L’innesto con gli altri progetti

Il presidente dell’Asi, Francesco De Angelis

Astral andrà ad innestarsi con l’altra progettualità già individuata crca due mesi fa da Francesco De Angelis con l’assessore Paolo Orneli.

Tra le opere che potranno essere realizzate con le risorse rimesse in campo ci sono: il completamento dell’asse attrezzato di Anagni in modo da permettere il raccordo tra i due tratti che oggi sono uniti da una stradina secondaria, troppo piccola e con problemi di transito dei mezzi; la manutenzione straordinaria delle strade secondarie di Anagni; sulla Tomacella in via le Lame verrà eliminato il semaforo sull’asse attrezzato di Frosinone.

Non solo. Verrà messa in sicurezza la possibilità di effettuare l’inversione di marcia; creato l’inserimento delle rotatorie Asi 4 Asi 7. Inoltre è prevista la sistemazione della viabilità per il polo logistico di Piombinara a Colleferro, quello dove si insedierà Amazon.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright