Renzi a Polverini: «Ma questa è pazza»

«Matteo Renzi ha dato della «pazza» all’ex governatore della Regione Lazio Renata Polverini»: l’accusa parte da Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei Deputati.

E’ accaduto nel corso della seduta con la quale il Governo stava aggiornando Montecitorio su quanto fatto nelle zone colpite dal terremoto.

La polemica si accende dopo che il premier Renzi ha messo in risalto l’efficacia del sistema dell’emergenza: Protezione Civile, Vigili del Fuoco, volontari. Ha detto: «Il sistema dell’emergenza ha consentito di salvare 238 persone. Tanto per dare un quadro di riferimento, a L’Aquila erano state 112 le persone salvate».

L’ex governatrice del Lazio Renata Polverini è scandalizzata: «Non mi aspettavo da lei una caduta di stile quando ha citato quanti sono stati gli italiani salvati da lei o dal governo Berlusconi all’epoca del terremoto de L’Aquila. Non mi aspettavo che lei proponesse qui una competizione fra morti».

Il presidente del Consiglio si volta e commenta con chi gli sta accanto. Gesticola, si rivolge ai colleghi seduti fra i banchi del governo. I deputati del Pd insorgono contro Renata Polverini al punto che la presidente della Camera Laura Boldrini è costretta ad intervenire e richiamarli alla calma.

E’ Renato Brunetta a dare fuoco alle polveri. Chiede alla presidente Boldrini un intervento sul «comportamento inconcepibile tenuto dal Presidente del Consiglio in Aula». Sollecita l’acquisizione del video dell’intervento di Renata Polverini. Vuole che si verifichi se il Presidente del Consiglio abbia dato «per circa 3 minuti della matta alla collega Polverini. Questi sono comportamenti inaccettabili e il Presidente del Consiglio si è rivolto anche alla Presidente della Camera. Lo abbiamo visto tutti, lei, Presidente Polverini, lo ha invitato a calmarsi. Ebbene chiedo che si verifichi tutto ciò». Brunetta ha chiesto un esame della mimica facciale di Renzi e l’analisi del suo labiale.

.
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright