Roma, Lazio e federazione: tutte le spine del centrodestra

Enrico Michetti a un passo dalla candidatura a sindaco della Capitale: annuncio atteso per domani. Per la Regione toccherà alla Lega e in prima fila c’è Claudio Durigon. Ma sulla federazione tra Carroccio e Forza Italia nessuna fumata bianca.

L’annuncio ufficiale è atteso per domani, ma sembrano esserci davvero pochi dubbi sul fatto che sarà Enrico Michetti il candidato sindaco di Roma del centrodestra. Soprattutto dopo gli incontri di queste ore del diretto interessato con Matteo Salvini, Capitano della Lega.

L’incontro con il Capitano

Matteo Salvini (Foto: Vincenzo Livieri / Imagoeconomica)

Scrive il Corriere della Sera:  “I parlamentari forzisti giocano di suspense lasciando presagire un annuncio «a sorpresa» e rivelazioni importanti, ma chiariscono che non avranno nulla a che vedere con l’annuncio di una candidatura. Nell’incertezza, c’è chi azzarda l’ipotesi di Berlusconi capolista alle prossime comunali per raccogliere consensi. Quanto alla scelta del candidato sindaco, dopo il colloquio tra Salvini ed Enrico Michetti, la posizione dell’avvocato amministrativista sembra rafforzarsi”.

Raccontano che il favorito di FdI sia uscito molto soddisfatto dall’incontro con il segretario del Partito di via Bellerio, che a sua volta ha apprezzato la preparazione e la competenza del «tribuno» radiofonico. A premiare il professionista, consulente di molti Comuni (non solo del Lazio) sui dossier più spinosi, sarebbero anche i sondaggi interni circolati nei giorni scorsi secondo i quali le sue performance sarebbero migliori rispetto a quelle del magistrato Simonetta Matone, gradita alla Lega”.

Il contesto generale

La scelta di Michetti però va inserita in tutto il contesto del centrodestra e del Lazio. Chiaro che un candidato sindaco in quota Fratelli d’Italia aumenta la possibilità che alla Regione Lazio sia la Lega a indicare il prossimo candidato presidente. E il nome in cima a quella lista è quello di Claudio Durigon, sottosegretario al Mef e coordinatore regionale del Carroccio.

(Foto: Imagoeconomica)

Poi c’è sempre la questione della federazione parlamentare tra Lega e Forza Italia. Matteo Salvini accelera, mentre Silvio Berlusconi frena dopo l’entusiasmo iniziale. La forte reazione all’interno degli “azzurri” sta facendo riflettere il fondatore del Partito. Vero che si tratta di una federazione tra i gruppi parlamentari, ma rappresenterebbe comunque un primo passo verso una possibile unione di intenti. E’ stato vietato di chiamarla fusione, ma è quello che si pensa in prospettiva.

Sarebbe possibile, per esempio nei territori? Per esempio nel Lazio? Difficile dirlo. Intanto però ci sono le candidature a sindaco da sbloccare. Per Roma sarà Enrico Michetti a sfidare Virginia Raggi, Roberto Gualtieri e Carlo Calenda. A meno di clamorosi colpo di scena.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright