Sabotata l’auto di Barillari, svitati i bulloni di una ruota

I bulloni della ruota anteriore sinistra della macchina svitati che quasi si staccano mentre è in marcia e alla guida c’è la moglie che porta a scuola i figli. Un sabotaggio, un’intimidazione secondo il consigliere regionale M5S del Lazio Davide Barillari, che ha denunciato l’accaduto ai carabinieri, che indagano.

L’episodio è avvenuto alcuni giorni fa. La famiglia di Barillari abita ad Ostia, grande periferia sud di Roma dove la criminalità organizzata e comune è molto presente, tanto che il Municipio X è l’unico sciolto per infiltrazioni a seguito dell’inchiesta su Mafia Capitale.

“Non è la prima volta – ha detto Barillari, candidato Cinque Stelle alla presidenza del Lazio nel 2013 -, sicuramente Ostia non è un posto facile e io come consigliere ho indagato e fatto iniziative su appalti, concessioni delle spiagge, sul porto, sulle slot machine. Soprattutto sui contratti e le gare delle camere mortuarie, per i quali abbiamo fatto un accesso agli atti. E c’erano già stati dei segnali simili in passato”.

Il sabotaggio sarebbe stato compiuto su un’automobile che viene spesso usata dalla moglie di Barillari, anche per accompagnare a scuola i figli della coppia. La donna avrebbe avvertito qualcosa di strano mentre stava guidando sul Grande raccordo anulare (Gra) e una volta fermatasi avrebbe trovato i bulloni svitati, tanto da potersi togliere con le mani.

“Diversi meccanici mi hanno confermato che sono stati manomessi – ha detto Barillari – e quando ne ho avuto la certezza ho presentato una denuncia ai carabinieri”.

Solidali con il consigliere e la sua famiglia tra gli altri il deputato Alessandro Di Battista – “Il M5S non indietreggia di fronte alla mafia, la combatte” – e gli ex consiglieri comunali romani Marcello De Vito e Daniele Frongia. Ad Ostia siamo noi gli anticorpi”, scrive la parlamentare M5S Roberta Lombardi.

Dal governatore del Lazio Nicola Zingaretti “vicinanza al consigliere Barillari con il quale, già nei giorni scorsi, ho avuto modo di parlare di queste intimidazioni da lui denunciate. Totale solidarietà da parte mia e dell’amministrazione regionale – dice -, con la certezza che le forze investigative sapranno fare luce al più presto su questo inquietante episodio”.

image_printSalva / Stampa
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright