Salera: «Rispondo io a Scittarelli e vi spiego perchè»

[dfads params=’groups=105&limit=1&orderby=random&return_javascript=1′]

 

«Se l’ex sindaco Bruno Scittarelli intende parlare di conti, sono pronto io a qualsiasi confronto con lui: facciamo così, lui si porta dietro tutte le carte che gli occorrono ed io invece risponderò a memoria»: Enzo Salera è stato per gli ultimi cinque anni l’uomo che ha tenuto in ordine i conti della città di Cassino. Ed è lui a rispondere al guanto di sfida lanciato ieri sera dall’ex sindaco Bruno Scittarelli che aveva invitato il sindaco uscente Giuseppe Golini Petrarcone ad un confronto pubblico sui debiti della città (leggi qui il precedente)

A nulla serve spiegare a Salera che la sfida è tra ex sindaco e sindaco. Scittarelli lo aveva messo bene in chiaro: «Deve presentarsi Petrarcone, al confronto con me, non altri».

Salera risponde lapidario: «E’ più corretto che il confronto avvenga con me». Perchè più corretto? «Perchè sarebbe la sfida tra il futuro assessore alle Finanze in caso di vittoria di Francesco Mosillo, ed il futuro assessore alle Finanza in caso di vittoria di Peppino Petrarcone, quindi è più onesto che ci confrontiamo io e Scittarelli».

2 commenti

I commenti sono chiusi

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright